Giornate Cicloturismo, pronti a ripartire in bicicletta

Tante proposte per il 19 e 20 giugno

Redazione ANSA ROMA

di Ida Bini (ANSA) - ROMA, 15 GIU - Per la prima volta in Italia si celebrano le Giornate nazionali del Cicloturismo: nel fine settimana del 19 e 20 giugno Fiab, la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, e ActiveItaly, la rete di tour operator italiani specializzati nel turismo attivo e sostenibile, hanno organizzato tante iniziative per scoprire il territorio sulle due ruote. L'obiettivo è di promuovere il turismo in bicicletta per rilanciare l'economia locale; già l'estate scorsa, infatti, 5 milioni di cicloturisti italiani sono andati alla scoperta dei luoghi più belli della nostra Penisola realizzando un giro d'affari compreso tra i 5 e i 7 miliardi di euro.
    Girare in bicicletta è una forma di vacanza attiva e responsabile, sempre più apprezzata e praticata da persone di ogni età. Le due giornate nazionali, dunque, servono a far conoscere meglio le bellezze, i sapori e i colori dei territori italiani, a partire da quelli più vicini: gli itinerari fuori porta, i parchi regionali, le ciclabili, le riserve naturali e le oasi, le cascine dietro casa con i prodotti a km 0, le ciclovie di qualità lungo le ferrovie dismesse o lungo i corsi d'acqua. E, ancora, il ricco patrimonio culturale fatto di ville, castelli, borghi, monumenti storici e chiese antiche; senza dimenticare i ristoranti tipici, le botteghe, le trattorie, le cantine e le aziende agrituristiche dove gustare le specialità eno-gastronomiche regionali. «Molte persone, nell'ultimo anno, hanno scoperto la bicicletta quale mezzo di trasporto sicuro negli spostamenti quotidiani», ha spiegato Alessandro Tursi, presidente di Fiab, «e sono oggi pronte a trascorrere le vacanze sulle due ruote, incoraggiati anche dalla crescente popolarità delle biciclette elettriche a pedalata assistita, che allargano la platea dei cicloturisti. Le Giornate nazionali del Cicloturismo che abbiamo messo in campo con ActiveItaly saranno un momento di festa, ma anche l'occasione per mettere nuovamente in luce quanto ci sia ancora da fare per agevolare questa tipologia di vacanza». «Il cicloturismo è un mercato in continua espansione», ha aggiunto Monica Price, presidente di ActiveItaly, "che muove già centinaia di milioni di euro in Italia, anche se molti dei tour operator della nostra rete hanno lavorato fino ad oggi quasi esclusivamente con gli stranieri. Ma la crisi del Covid ci ha portato a guardare con più attenzione al mercato interno, che è pronto e desideroso di scoprire questa nuova modalità di turismo".
    Tra le escursioni organizzate per celebrare le Giornate del Cicloturismo segnaliamo le proposte alla scoperta di Lecce e delle sue masserie, in collaborazione con "Salento bici tour"; il percorso ad anello nelle colline attorno al lago di Fimon con salita ai colli Berici da Longara, in collaborazione con "Fiab Vicenza-Tutti in bici"; e l'itinerario nel Lazio al lago di Vico e nei dintorni con soste per il pranzo.
    Oltre agli appuntamenti del 19 e 20, ogni giorno c'è un evento a cui partecipare e il calendario completo, in costante aggiornamento, è consultabile sul sito: andiamoinbici.it (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie