Per la Germania il turismo è green e sostenibile

Tre campagne promozionali invitano a viaggiare nel Paese tedesco

di Ida Bini BERLINO

BERLINO - La Germania, per i turisti italiani, è la terza scelta tra le destinazioni all'estero: il Paese è pronto a ripartire e lo fa puntando sul turismo green e sostenibile con allettanti iniziative. Per l'estate l'Ente Germanico per il Turismo sta promuovendo il Paese, e soprattutto Berlino come città simbolo di ripartenza, con tre campagne promozionali: "Embrace German Nature", dedicata al patrimonio naturalistico; "German Local Culture", rivolta al fascino di città e regioni tra tradizioni artigianali e sapori autentici; e "Feel Good", destinata alle vacanze "a impatto zero" con idee di viaggio selezionate e certificate dall'Ente. Tante e diversificate sono le vacanze sostenibili, sia in città sia nelle regioni rurali, con numerose proposte a partire dall'interessante iniziativa dell'abbonamento mensile di appena 9 euro ai servizi del trasporto pubblico locale e regionale in tutto il Paese. La proposta, valida fino al 31 agosto e studiata per ridurre i costi per pendolari e viaggiatori frequenti, mira anche a incentivare un tipo di trasporto pubblico molto più sostenibile rispetto alle automobili private.
    Le campagne promozionali ci fanno scoprire paesaggi naturali o itinerari poco frequentati con nuovi sentieri escursionistici, piste ciclabili sempre più lunghe e organizzate, centri termali di benessere e salute dove trascorrere le vacanze. Ecco qualche suggerimento: Bad Kissingen, piacevole località termale bavarese, patrimonio dell'Unesco; la nuova ciclabile Königsee-Bodensee, lunga 456 chilometri tra colline e boschi; lo spettacolare parco Malerweg in Sassonia dove camminare lungo il sentiero dei pittori. E, ancora, il parco nazionale Hunsrück-Hochwald, che si estende su due regioni, non lontano da Francoforte; e il parco naturale di Altmühltal, uno dei più grandi del Paese in Baviera.
    Possiamo dunque scoprire città e regioni con il loro ricco patrimonio artigianale e architettonico tra passato e futuro: dalle botteghe ai musei, dai negozi ai locali e ai laboratori.
    Tante le idee green: paesaggi naturali ancora intatti, il verde urbano, i mezzi di trasporto alternativi, le vantaggiose guest-cards e le vacanze attive a stretto contatto con la natura oltre a insolite eco-esperienze in strutture ricettive dallo spiccato spirito ambientalista.
    Molte delle ultime novità turistiche riguardano soprattutto la città di Berlino, che sta vivendo un grande cambiamento urbanistico e culturale. Innanzitutto l'Humboldt Forum, 30mila metri quadrati distribuiti su cinque piani di fronte all'Isola dei Musei, nel cuore della città: l'antico palazzo reale è diventato un centro culturale di arte e scienza con mostre di alto profilo e le collezioni del Museo Etnologico e d'Arte Asiatica. Ospita installazioni sonore e laboratori di indagine scientifica e di ricerca, oltre a numerosi eventi gratuiti. Nei prossimi mesi, inoltre, si arricchirà di altre sedi museali.
    Completamente nuovo è l'ex aeroporto di Tempelhof, trasformato in un importante polo culturale e in una location per eventi.
    Qui in autunno sarà aperta la THF Tower con spazi espositivi e una terrazza sul tetto per godersi una magnifica vista sulla città. Di recente inaugurazione è il Samurai Art Museum, sede di una delle più grandi collezioni al mondo (al di fuori del Giappone) di arte, armi e manufatti incentrati sul mondo dei leggendari guerrieri. Quest'estate, inoltre, Berlino diventerà un enorme palcoscenico a cielo aperto con concerti, spettacoli di danza, letture e tanti eventi open air.
    In quest'ultimo periodo, inoltre, sono nati tanti nuovi locali e ristoranti, alcuni con stelle verdi Michelin per unïofferta gastronomica diversificata. Sempre tra le novità turistiche, merita di essere scoperto il nuovo servizio di bike tours con noleggio bici e itinerari personalizzati.
    Per maggiori informazioni: visitberlin.de (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie