Consorzio Prosecco, quarto mandato per Zanette presidente

All'insegna della continuità, puntando sulla sostenibilità

Redazione ANSA ROMA

Rinnovo della carica di presidente per Stefano Zanette eletto per acclamazione nel nuovo Cda del Consorzio di tutela del Prosecco Doc. Una nomina all'insegna della continuità che riconferma tutti i componenti del comitato di presidenza. Governo dell'offerta, piani di miglioramento della qualità, certificazione di Denominazione sostenibile, sono le tre parole d'ordine del nuovo programma illustrato da Zanette, il cui obiettivo ha spiegato è "sviluppare valori e volumi sostenibili al territorio per dare durabilità alla nostra Denominazione" ma anche "informazione e formazione rivolte alla filiera e al mondo della somministrazione e del commercio, fino al consumatore finale, per valorizzare il nostro prodotto incrementando il senso di appartenenza alla denominazione".

Altro tema caro a Zanette è la sostenibilità di territorio, "caratterizzerà il corso del mio nuovo mandato", che comprende i pilastri ambientale, sociale ed economico rivolgendosi al sistema viticolo ma anche a quello della trasformazione e della commercializzazione. A questo si aggiungerà il coinvolgimento di tutti i soggetti esterni per il miglioramento dell'efficienza dell'apparato produttivo. Basti pensare agli impianti di spumantizzazione o all'ingegneria e all'architettura delle cantine per tendere sempre più a una sostenibilità paesaggistica e alla necessità di ridurre i consumi, ma anche alla logistica e agli imballaggi per aumentare il valore della denominazione nel percepito del consumatore e la propria competitività sul mercato. Ad affiancare Zanette sono i due vice presidenti Giorgio Serena e Giangiacomo Gallarati Scotti e i consiglieri Alessandro Botter, Valerio Cescon, Mattia Mattiuzzo e Giancarlo Moretti Polegato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie