Export caseario nazionale, superato il miliardo di vendite

Assolatte, crescita media del 10% rispetto a periodo pre-Covid

Redazione ANSA ROMA

L'export caseario nazionale supera il miliardo di euro di vendite di formaggi all'estero in un solo quadrimestre. A rilevarlo è Assolatte in occasione della presentazione del 35° Rapporto Ice sul commercio estero. Il dato è offerto in relazione alla performance nazionale che nel primo quadrimestre dell'anno ha fatto registrare un aumento delle esportazioni prossimo al 20%, "la variazione- fa presente l'Associazione italiana lattiero casearia- è di gran lunga più alta tra i Paesi del G7".

Assolatte segnala che il mese di aprile per il settore caseario si è chiuso "con uno straordinario +30% dei volumi, con eccezionali performance messe a segno in Francia (+27,3%) e in Spagna (+44,8%)". Positive anche le rilevazioni sul mercato statunitense: "in due soli mesi senza dazi l'export caseario è passato dalle stalle alle stelle.

Dal -76% di inizio anno, con la sospensione dei super dazi "è iniziato- dicono dall'associazione- un eccezionale recupero e, se continua il trend degli ultimi due mesi, per la prima volta i nostri formaggi sfonderanno il tetto delle 40.000 tonnellate. Un record assoluto". Assolatte sostiene che "anche in Canada le imprese italiane stanno mettendo a segno un risultato eccezionale dopo l'altro, e dove a fine anno si potrebbero sfiorare le 8.000 tonnellate di formaggi esportati, riconquistando la medaglia d'oro per i formaggi di qualità". "La ripresa- afferma Paolo Zanetti, presidente di Assolatte- era nell'aria e ci sembra che il clima migliori di settimana in settimana, anche dove, per mesi, abbiamo sofferto. E non si tratta di un banale rimbalzo dopo le perdite registrate negli scorsi mesi. Viaggiamo a tassi medi di crescita del 10% rispetto al periodo precedente alla pandemia. In un solo quadrimestre abbiamo superato il miliardo di euro di vendite di formaggi all'estero". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie