Uva da tavola, parte campagna di promozione della filiera

Ortofrutta Italia con il patrocinio del Mipaaf

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 26 SET - Varietà tradizionali come Italia, Regina e Pizzutella ma anche quelle senza semi, sempre più richieste dal mercato. E' l'uva da tavola italiana al centro della campagna di promozione e comunicazione avviata in questi giorni da Ortofrutta Italia con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole. Vi aderiscono migliaia di punti vendita delle principali catene della grande distribuzione negozi specializzati e di prossimità, con il supporto degli operatori grossisti dei mercati agroalimentari. Un poster informativo con le principali tipologie del prodotto mette in evidenza le caratteristiche peculiari e l'alta qualità della raccolta di quest'anno. Un'estate calda e dal clima esemplare, insieme ad una naturale riduzione del quantitativo di produzione, offrono infatti i migliori auspici dal punto di vista qualitativo per la produzione e per l'affinamento delle proprietà organolettiche.

Questa iniziativa interprofessionale, come peraltro quelle dell'altra decina di prodotti compresa nel progetto annuale di Ortofrutta Italia, oltre ad avere una connotazione di pubblica utilità e comunque dovendosi limitare al solo mercato nazionale, favorisce la tenuta e lo sviluppo di una produzione molto importante per l'economia agricola nazionale e del sud Italia in particolare. Le produzioni si concentrano, infatti, nei due grandi poli di produzione, Puglia e Sicilia, che rappresentano più del 90% della superficie agricola dedicata a questa coltura; insieme consolidano poco meno di 1 milione di tonnellate (600 mila la prima, circa 370 mila la seconda). Lo sforzo dell'intera filiera è utile e necessario anche per la consistente quota di export pari ad oltre il 50% che questo comparto esprime e che va strutturata ed implementata con l'apertura di nuovi mercati.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie