Pomodoro Nord Italia, consegnato il 70% del contrattato

Giudicata eccellente la qualità della materia prima

Redazione ANSA ROMA

Andamento positivo per la campagna del pomodoro da industria nel Nord Italia dove risulta già raccolto il 70% della materia prima contrattata. Nel Settentrione nel 2021 sono stati coltivati 38.621 ettari. A renderlo noto è l'Organizzazione interprofessionale Oi Pomodoro da industria del Nord Italia. Con la rilevazione viene sottolineato che "le consegne di agosto sono poi state da record con quantitativi di conferimento all'industria mai registrati prima e di circa 400.000 tonnellate a settimana".

"Il pomodoro è stato consegnato alle imprese di trasformazione in modo continuo e fluente - commenta Tiberio Rabboni, presidente dell'Organizzazione interprofessionale Oi Pomodoro da industria del Nord Italia - senza subire interruzioni a causa delle piogge, assenti nel mese di agosto. L'avvio della campagna non era stato dei più semplici sotto il profilo climatico, in particolare per i gravi episodi grandinigeni del 26 luglio, che avevano colpito gravemente oltre 2.000 ettari coltivati a pomodoro nel territorio settentrionale".

Rabboni aggiunge che "anche la qualità è eccellente con un grado brix elevato, con un valore di quasi 5°, prossimo ai massimi storici, e con un ottimo risultato in colore e nella tenuta della bacca". Il presidente dell'Organizzazione interprofessionale Oi Pomodoro da industria del Nord Italia conclude che "le imprese di trasformazione stanno realizzando ottimi prodotti per i mercati nazionali e internazionali. I conti- sottolinea- si faranno a fine campagna, ma si attendono rese di campo più elevate del valore medio storico. Alle buone rese in campo- specifica in ultimo- si aggiunge un indice di pagamento prossimo al 100 da parte dell'industria agli agricoltori, risultato della buona qualità e del poco scarto del pomodoro consegnato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie