Colazioni d'artista, capolavori in cucina da Leonardo a Picasso

Libro di Arnaldi svela estro creativo in cucina 40 big dell'arte

Redazione ANSA ROMA

 ROMA - Da Giotto a Canova fino a Claude Monet, Frida Khalo, e Andy Warhol, tutti artisti capaci di esprimere capolavori anche in cucina. A illustrare le contaminazioni tra estro artistico e passione per la buona tavola di 40 maestri dell'arte di tutti i tempi, con una tavolozza di ricette d'autore, è Valeria Arnaldi, nel volume "Colazioni d'artista - Capolavori in cucina da Leonardo a Picasso" (Food district, 272 pagine, euro 17,50).

"Tra opere e documenti, la storia dell'arte - scrive l'autrice-giornalista -ci consegna anche una sorta di storia della cucina, o perlomeno di storia della gola. La fantasia, come elemento chiave di ogni piatto, è l'ingrediente che si fa trait d'union tra visioni differenti in un viaggio nel tempo compiuto rigorosamente a tavola per scoprire le abitudini di Renoir, i vizi di Toulouse-Lautrec, i sapori esotici di Paul Gauguin e molto altro.

La cioccolata, nella meraviglia della sua scoperta e come elemento iconografico del lusso e della seduzione, viene illustrata da più autori nel tempo.

Il cibo nelle opere è presente in differenti valenze, ma in generale è vita, nutrimento, ed è pure uno strumento di dialogo con la divinità. Per gli artisti poi è anche esperimento, studio, virtuosismo. Esercizio di stile.

La pop art novecentesca fa del cibo bene di consumo e per questo icona da ripetere e moltiplicare. Nel nuovo millennio la cucina viene esaltata, diventa un teatro. Il libro rappresenta dunque un assaggio di piatti concepiti e goduti come vere opere d'arte".

Un inno alla fantasia, tra tanti la minestra di perle e il budino nero di Giorgio De Chirico. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie