Mencacci, agevolare registrazione positivi test fatti a casa

"Utili in questa fase" per direttrice Microbiologia Perugia

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 24 GIU - "Dovremmo studiare un modo per far sì che le persone positive ai test Covid rapidi fatti a casa possano facilmente auto-registrarsi": è "l'idea personale" avanzata da Antonella Mencacci, responsabile dal laboratorio di microbiologia dell'Azienda ospedaliera di Perugia e docente dell'Università degli Studi del capoluogo umbro. "Dovremmo facilitare anche dei test rapidi ma soprattutto agevolare la registrazione dei positivi" ha detto rispondendo all'ANSA.
    "La cosa grave - ha detto ancora Mencacci - è che uno se lo fa e se positivo e coscienzioso sta a casa per sette-dieci giorni, se non lo è addirittura può andare in giro e rischiare di infettare gli altri".
    Secondo la direttrice della microbiologia perugina "i test rapidi in questa fase sono utili". "Perché - ha aggiunto - se li facessimo spesso, immagino le persone che vivono con i pazienti fragili, potrebbero essere utili a patto di farli spesso".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA