Rete oncologica nazionale: Locatelli spiega effetti CAR-T

Nel corso dei lavori proposti da Alleanza contro il Cancro

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Nell'ambito del meeting nazionale della Rete oncologica nazionale, in programma da domani a Bari, si segnala il contributo che sarà portato dal professor Franco Locatelli: il suo intervento è previsto per venerdì 24 per le 11.10 circa (CAR-T cells: the next challenges for the future), particolarmente atteso anche a seguito del recente, incoraggiante risultato ottenuto nell'ambito del progetto condotto da Alleanza contro il Cancro, con la remissione completa di tre bambini affetti da una forma grave di leucemia linfoide acuta attraverso l'infusione di un basso numero di cellule CAR T.
    Delle attuali e future strategie di ACC, invece, riferirà il 24 alle ore 12.15 circa il professor Pier Giuseppe Pelicci, coordinatore scientifico della Rete. Le conclusioni del presidente, professor Ruggero De Maria, sono previste per le 12.50 circa assieme a quelle del Direttore Scientifico dell'IRCCS Giovanni Paolo II, hosting institution, professor Angelo Paradiso.
    Nel rispetto delle norme nazionali e regionali in materia di emergenza sanitaria da Covid-19, è prevista la partecipazione, in presenza a Bari, di una rappresentanza del board di ACC e sei segretari dei 13 working group della Rete, cui sono interamente dedicati i lavori della terza giornata. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA