Covid: Asfo Pordenone, nessuna emergenza personale

Prosegue programma assunzioni e sostituzione no vax

Redazione ANSA PORDENONE

(ANSA) - PORDENONE, 19 SET - Azienda sanitaria Friuli Occidentale (Asfo) ha "rigettato totalmente le accuse gratuite e non rispondenti al vero riportate da alcune sigle sindacali" e diffuse nei giorni scorsi.
    In una nota Asfo ipotizza che le critiche potrebbero "apparentemente essere finalizzate a sfruttare il momento elettorale per ottenere inutili inesigibili benefici che andrebbero esclusivamente a discapito delle tasche dei contribuenti pordenonesi", dunque "si riserva, qualora tali false informazioni continuassero a essere veicolate formalmente alla cittadinanza, ogni debita azione risarcitoria a tutela della propria immagine". Asfo ha spiegato che "sta gradualmente, ma regolarmente, realizzando il proprio Programma di assunzioni che nel 2021 procede con grande successo", indicando che, "la recente disponibilità della graduatoria provinciale approvata dall'Agenzia Regionale ARCS", ha "permesso di acquisire tutti gli infermieri mancanti in organico". Asfo ha utilizzato questa graduatoria per "rafforzare ulteriormente le fila con ulteriori 22 assunzioni di infermieri a tempo determinato a copertura delle varie assenze". Insomma, l'organico va "verso la piena occupazione e non si registrano criticità di sorta per il prossimo futuro ancorché si dovessero verificare ulteriori picchi pandemici".
    Asfo, comunque, "procederà a rimpiazzare altri 26 dipendenti sospesi recentemente per l'inadempimento dell'obbligo vaccinale onde evitare possibili carenze organizzative derivanti, peraltro, dalla corretta applicazione della normativa nazionale come le recenti pronunce del TAR dimostrano" e "sta completando il reclutamento di tutto il personale del comparto (assistenti sanitari e tecnici) necessari al Dipartimento di Prevenzione che, per la prima volta dopo parecchi anni, potrà contare sul completamento del proprio organico", smentendo le "presunte dimissioni di personale appartenente allo stesso dipartimento".
    Tuttavia, Asfo rende "nota la carenza di alcune unità di personale medico di cui è risaputa la difficoltà di reclutamento su tutto il territorio nazionale e le problematiche temporanee derivanti dalla necessità di assunzione di personale OSS che sta subendo ritardi a causa dello slittamento dell'approvazione della graduatoria da parte di ARCS". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA