Covid: Usl Vda, calano a 50 sanitari da sospendere

Un medico e un infermiere hanno inviato i documenti

Redazione ANSA AOSTA

(ANSA) - AOSTA, 15 SET - Scendono a 50 gli operatori sanitari dell'Usl che non si sono sottoposti a vaccino e non hanno presentato alcuna giustificazione. L'elenco delle persone da sospendere, diffuso dall'azienda sanitaria nei giorni scorsi, contava 52 dipendenti. Un infermiere e l'unico medico presente nella lista hanno prodotto "opportuna certificazione" che sarà ora sottoposta al vaglio della commissione nominata appositamente dall'azienda questa mattina.
    "Di ora in ora sta arrivando documentazione da parte dei dipendenti non ancora vaccinati - dice il commissario Massimo Uberti - e per fortuna il numero totale sta diminuendo". Questa mattina la direzione strategica ha incontrato i sindacati: "Per loro, come per noi - prosegue il commissario - la preoccupazione è ovviamente da un lato quella di rispettare la legge, dall'altro non creare buchi nell'assistenza ai cittadini né sovraccarichi di lavoro ai colleghi che correttamente si sono vaccinati. Stiamo facendo tutto il possibile per sostituire nel più breve tempo possibile chi dovremo sospendere". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA