Un' Alleanza contro malattie respiratorie,colpiti in 600 mln

International Respiratory Coalition,impatto devastante con Covid

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 SET - Si chiama International Respiratory Coalition la nuova alleanza che ha l'obiettivo di riorganizzare l'assistenza sanitaria e l'accesso alle cure per le patologie respiratorie nel post-pandemia. A lanciarla, la European respiratory society (Ers), insieme alla Global allergy and airways patient platform (Gaapp) e alle farmaceutiche AstraZeneca e Amgen.
    Circa 600 milioni di persone nel mondo sono affette da patologie respiratorie croniche, come asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), bronchiectasie e molte patologie respiratorie rare e gravi. Circa 4 milioni di morti premature ogni anno sono da attribuirsi a queste malattie, il cui peso è cresciuto, negli ultimi decenni, a causa di inquinamento ambientale e dell'invecchiamento della popolazione. A questo si aggiunge il fatto che "la pandemia di Covid-19 sta avendo un impatto devastante sulla salute umana e sta rivelando lacune nelle cure di malattie respiratorie che richiedono un'attenzione urgente", spiega il nuovo presidente dell'Ers, il professor Marc Humbert. I pazienti che ne sono affetti e che contraggono il Covid-19, infatti, hanno dimostrato di essere a maggior rischio di ospedalizzazione. Inoltre, durante i mesi di pandemia questi malati hanno affrontato una discontinuità nei servizi sanitari e nella qualità delle cure. Per questo, secondo gli esperti, sono necessari nuovi approcci di cura per ridurre le ospedalizzazioni e diminuire la pressione sui sistemi sanitari. In quest'ottica, obiettivo dell'alleanza è sostenere i governi nel loro percorso di ricostruzione post pandemia Covid, "attraverso un rafforzamento della gestione delle patologie respiratorie".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA