Sette diagnosi su 10 nascono per analisi da laboratorio

Sibioc, al settore il 3% della spesa sanitaria pubblica

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Il 70% delle diagnosi cliniche nasce da informazioni che derivano dalle analisi da laboratorio ma il 3% dell'intera spesa pubblica in sanità è dato a questo settore.
    Sono questi i dati diffusi dalla Sibioc, la Società italiana di biochimica clinica e biologia molecolare clinica, durante una diretta Facebook organizzata dalla stessa società.
    Il Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, "evidenzia la necessità di puntare sulla medicina del territorio" ma "diventa necessario assicurare una governance da parte dei professionisti di laboratorio per garantire l'affidabilità dei risultati ovunque questi siano effettuati". sottolinea Laura Sciacovelli, presidente nazionale della Sibioc.
    "Lo stato di emergenza dovuto al Covid-19 ha evidenziato che la politica di risparmio delle risorse, soprattutto umane, ha messo in grosse difficoltà il sistema sanitario - aggiunge - Nell'ultimo anno e mezzo contraddistinto dalla pandemia il laboratorio ha avuto un ruolo centrale per la diagnosi ed il follow-up della malattia e i professionisti di laboratorio hanno dato grande prova di responsabilizzazione nel far fronte alle nuove esigenze. Il numero degli esami di laboratorio, anche quando molti reparti ospedalieri sono stati convertiti in 'reparti Covid', per la gestione dei pazienti affetti dalla malattia, e molti ricoveri non urgenti sono stati rimandati, non è mai significativamente diminuito". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA