Come gestire l'ansia da rientro a scuola in pandemia

Ritrovare orari e creare un'atmosfera di novità

Redazione ANSA ROMA

Il nervosismo legato ritorno a scuola è normale in ogni autunno. Ma in una fase in cui le famiglie si preparano per l'inizio dell'anno scolastico 2021-22, queste preoccupazioni ordinarie si scontrano con nuove incertezze sulla pandemia in corso, rendendo bambini e genitori più ansiosi del solito. Le mamme e i papà già da adesso possono utilizzare diverse strategie per aiutare i loro figli a gestire la situazione. Parola di Elizabeth Reichert, professoressa associata di psichiatria e scienze comportamentali dello Stanford University Medical Center, secondo cui le cose da cui ripartire sono un adeguamento graduale ai ritmi che il nuovo anno scolastico porterà, riportando indietro leggermente la lancetta per quanto riguarda l'ora della nanna serale e del risveglio soprattutto se con l'estate i tempi si sono dilatati in avanti, e creare un'atmosfera di novità positiva.

Per l'esperta i genitori possono coinvolgere i bimbi nelle componenti divertenti del ritorno a scuola, come scegliere il materiale scolastico o una nuova maglietta, qualcosa di cui possano essere felici. E poi camminare o guidare vicino all'edificio scolastico, in modo che l'ambiente risulti familiare o torni ad esserlo, ponendo enfasi sul fatto che eventualmente vicino vi sia un parco giochi. Inoltre, incoraggiare il gioco indipendente, e aiutare i bambini ad adattarsi all'essere lontani da loro per qualche ora.

Al momento del rientro a scuola, se il piccolo oppone un rifiuto si può gestirlo offrendogli aiuto per trovare una soluzione insieme e comunicando anche al bambino che, in definitiva, è come se fosse il suo lavoro andare a scuola.

E per i genitori? È essenziale trovare momenti per la cura di sé. È utile fare anche solo un paio di respiri profondi, una pausa per un bagno o una doccia o semplicemente bere un bicchiere d'acqua. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA