Audi R8 Coupe V10 GT RWD, serie limitata per piloti esperti

Trazione solo posteriore esaltata in derapata dal Torque Rear.

Redazione ANSA ROMA

Solo 333 esemplari per alcuni mercati in tutto il mondo con numerazione progressiva e caratteristiche esclusive. Il mondo dei collezionisti e degli appassionati dei Quattro Analli è in subbuglio per la presentazione della nuova Audi R8 Coupe V10 GT RWD che arriva dodici anni dopo il debutto della prima R8 GT, progettata e prodotta da Audi Sport GmbH.


Grazie alle novità sotto al cofano nuova R8 GT accelera a 100 km/h in 3,4 secondi, raggiunge i 200 km/h in soli 10,1 secondi e può toccare una velocità massima in pista fino a 320 km/h.
In questa serie speciale - afferma l'azienda di Ingolstadt - le emozioni sono garantite dal motore FSI da 5,2 litri abbinato alla sola trazione posteriore. Ma non è tutto, perché l'eccellenza tecnologica della Casa dei Quattro Anelli porta al debutto una nuova modalità di guida, con l'erogazione personalizzata della coppia sulle ruote posteriori. Questo per consentire un sovrasterzo preciso e sempre controllabile.
Cuore della nuova Audi R8 Coupe V10 GT RWD è il motore V10 aspirato da 5,2 litri la cui potenza è aumentata a 602 Cv valore che ne fa l'unità a trazione posteriore più potente nella storia del marchio. Una nuova trasmissione a doppia frizione a 7 rapporti per cambiate più rapide e la nuova modalità di guida Torque Rear consente ai conducenti di scegliere il proprio livello di supporto ESC. La coppia posteriore a sette livelli può essere regolata tramite la manopola di controllo sul volante.
Per la prima volta Audi Sport GmbH offre questa modalità Torque Rear. Lo slittamento è controllato dell'asse posteriore viene gestito da un sistema di controllo che tiene conto delle informazioni provenienti dai sensori di velocità delle ruote, dall'angolo di sterzata, dalla posizione del pedale dell'acceleratore e dalla marcia selezionata.
La centralina del motore misura la potenza del motore sull'asse posteriore e interagisce con il sistema di controllo della trazione (ASR) che fa parte dell'ESC.
Nell'ASR sono memorizzate sette curve caratteristiche per offrire diversi livelli di supporto. Il livello 1 consente uno slittamento minimo, mentre il livello 7 consente quello più elevato. Il livello di coppia posteriore desiderato può essere impostato ruotando la manopola di comando sul volante, funzione questa che consente anche un diverso adattamento man mano che le capacità di guida e le condizioni stradali si sviluppano su una pista. Rispetto alla R8 Coupé V10 Performance RWD vari interventi hanno portato a una riduzione del peso di circa 20 kg per arrivare a dun totale di 1570 kg. Gli esclusivi cerchi da 20 pollici a 10 razze, abbinati ai pneumatici Michelin Sport Cup 2 ad alte prestazioni, progettati per l'uso su strada e in pista, svolgono un ruolo fondamentale nella riduzione del peso.
L'impianto frenante ceramico estremamente potente, di serie nella R8 GT, consente di risparmiare peso aggiuntivo. Inoltre, ci sono sedili avvolgenti R8 e sospensioni sportive ad alte prestazioni con barra antirollio CFRP.
La barra antirollio anteriore è infatti realizzata in plastica rinforzata con fibra di carbonio. Insieme ai due attacchi delle bielle di accoppiamento in alluminio anodizzato rosso, che riduce il peso e aumenta la tenuta di strada e la dinamica in curva.
Esternmente questa serie speciale si differenzia per esclusivi componenti aggiuntivi come la scritta R8 GT nera sul retro e soprattutto il Carbon Aerokit in high gloss (sviluppato nella galleria del vento). E' composto da splitter anteriore, flic, coperture delle minigonne laterali, elementi cW sui lati del paraurti posteriore, diffusore e alettone posteriore con sospensione a collo d'oca.
Negli interni, Audi Sport GmbH continua il suo omaggio alla prima R8 GT del 2010. Gli interni sono realizzati in una combinazione di nero e rosso. Ciò comprende cinture rosse - disponibili solo nella R8 GT di 12 anni fa. I tappetini e i sedili avvolgenti R8 presentano la scritta del modello speciale in nero e rosso. I clienti troveranno la numerazione sequenziale della loro R8 GT al centro della console centrale accanto alla leva del cambio, parzialmente opacizzata nell'inserto in carbonio. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie