Mercedes Vision EQXX, sbanca 'jackpot' del futuro elettrico

Auto di lusso con 1.000 km autonomia e consumo 10 kWh/100 km

Redazione ANSA ROMA

È la dichiarazione del saper fare e soprattutto del saper innovare di Mercedes. Il concept di berlina elettrica di lusso da 1.000 km di autonomia Vision EQXX avrebbe dovuto essere presente al CES di Las Vegas come proposta 'assoluta' del futuro elettrico della mobilità.

Ma l'aggravarsi della situazione pandemica ha trasformato il reveal in uno show virtuale - diffuso via streaming - tanto emozionante da far impallidire le migliori produzioni del Cirque du Soleil o degli altri grandi spettacoli della Capitale dell'intrattenimento.

Vision EQXX, del resto, sbanca il jackpot dell'autonomia elettrica e dell'efficienza sposando il totalizzatore ad un livello completamente nuovo. Lo fa sfruttando un nuovo rapporto 'virtuoso' tra dimensioni della batteria e riduzione del peso, con la complicità di un'aerodinamica da record.

Questo prototipo di ricerca software-defined è stato progettato da donne e uomini che hanno utilizzando la più recente tecnologia digitale, l'agilità di una start-up e la velocità della Formula 1 con il risultato di un veicolo (omologato per circolare su strada) che sarà in grado di superare i 1.000 chilometri con una singola carica e con un consumo energetico eccezionale inferiore ai 10 kWh per 100 chilometri.

È interessante notare che Mercedes, nel raccontare Vision EQXX, ammette di avere "stracciato il libro delle regole dell'ingegneria automobilistica", per costruire un'auto elettrica basata su software che reimmagina il viaggio su strada nell'era elettrica. EQXX è dunque - afferma la Casa della Stella e Tre Punte - un modo entusiasmante, stimolante, ma completamente realistico per interpretare la tecnologia dei veicoli elettrici.

Oltre alla sua innovativa efficienza energetica, offre risposte significative a problemi urgenti come l'impiego di materiali sostenibili per ridurre considerevolmente l'impronta di carbonio. La sua UI/UX è caratterizzata da un nuovo display radicalmente unico che prende vita con una grafica reattiva in tempo reale e copre l'intera larghezza del veicolo. Altri elementi dell'interfaccia utente/UX aiutano l'auto e il conducente a lavorare insieme come un tutt'uno e utilizzano persino una tecnologia che imita il funzionamento del cervello umano. E il processo di sviluppo guidato dal software che lo ha prodotto rivoluziona il modo in cui sono progettate le auto elettriche.

Destinata - come indica il nome Vision - alla ricerca pura, EQXX è tuttiavia uno dei risultati di un programma in corso che sta fornendo il blueprint per il futuro dell'ingegneria automobilistica. Molte delle sue caratteristiche e sviluppi sono già stati integrati nella produzione, inclusa la prossima generazione di MMA, l'architettura modulare Mercedes-Benz per auto compatte e di medie dimensioni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie