IAA, premium e sostenibili: tutte le novità BMW al salone

Dalla i4 alla i Vision Circular, passando per la iX5 Hydrogen

Redazione ANSA ROMA

Premium ed ecosostenibilità: due concetti che vanno a braccetto, una sorta di binomio imprescindibile per BMW che incentra proprio su questo la sua filosofia della mobilità del futuro.
    Allo IAA di Monaco, la casa automobilistica, che 'gioca in casa', ha messo in piedi un vero e proprio hub incentrato sulla mobilità elettrica ed elettrificata senza però dimenticare la gamma endotermica tradizionale, sempre più efficiente e capace di traghettare i clienti verso una nuova era per i trasporti, in attesa della creazione di una rete infrastrutturale più massiccia e capillare.
    "Siamo il più grande espositore dello IAA e accoglieremo i visitatori nei padiglioni della nostra area espositiva in fiera, nel "quattro cilindri", nel BMW Welt, nel Museo BMW, nei BMW Hubs e nella Max-Josef-Platz davanti all'Opera House - ha precisato il presidente e ad di BMW Italia, Massimiliano Di Silvestre - . Il gruppo BMW, infatti, vuole essere parte attiva nelle discussioni sui temi più rilevanti a livello globale attualmente in atto ed è desideroso di proporre delle soluzioni innovative ed efficaci".
    Tra le novità in anteprima la BMW iX, che a novembre sarà disponibile sul mercato e la BMW i4. Il lancio sul mercato è previsto a febbraio 2022 con due varianti di modello: la BMW i4 M50, la prima automobile M puramente elettrica di BMW, con 544 CV, trazione integrale e un'autonomia fino a 510 chilometri nel ciclo WLTP, e la BMW i4 eDrive40 con 340 CV, trazione posteriore e un'autonomia fino a 590 chilometri nel ciclo WLTP.
    Il BMW Hub si concentra anche sull'ulteriore sviluppo di veicoli alimentati da un sistema di propulsione a celle a combustibile ad idrogeno. È stata messa a punto la seconda generazione di questo tipo di sistema di propulsione con la BMW iX5 Hydrogen. Questo veicolo adotta la tecnologia fuel cell accoppiata con il sistema eDrive di quinta generazione. Genera fino a 125 kW (170 CV) di energia elettrica dalla reazione chimica tra idrogeno e ossigeno dall'aria dell'ambiente. La potenza complessiva del sistema è di 275 kW (374 CV) ed è in grado di assicurare la dinamica di guida tipica del marchio di Monaco. Il veicolo ospiterà una coppia di serbatoi da 700 bar capaci di contenere fino a sei chilogrammi di idrogeno.
    Durante lo IAA, l'auto (basata sulla attuale BMW X5) è in mostra al BMW Hub e al BMW Welt e sarà in azione come navetta sulla Blue Lane che collega i differenti punti di interesse dello show. Il concept BMW i Vision Circular rappresenta invece un'anteprima di come potrà essere la mobilità urbana individuale, sostenibile e di lusso nel 2040. Un'automobile realizzata al 100% con materiali rigenerati e riciclabile al 100%.
    L'attrazione principale del Mini Hub allo IAA sarà la Mini Urbanaut, una visione innovativa dello spazio per la mobilità futura.
    Al BMW Sustainability Lab sulla Max-Joseph-Platz, è possibile scoprire invece le nuove tecnologie ed innovazioni sviluppate per aumentare la sostenibilità nella mobilità del futuro. Altri luoghi da segnalare sono il quartier generale, che per l'occasione è soggetta ad un'illuminazione tematica dedicata all'approccio green e i vicini BMW Welt e Museo BMW. Al BMW Welt è possibile ammirare invece la maggior parte dei modelli attuali dei marchi BMW, Mini, Rolls-Royce e BMW Motorrad, in particolare tutte le novità di prodotto spinte da motori tradizionali a combustione.
    Oltre a tutto questo, al Museo BMW è stata inaugurata, in occasione dello IAA, una nuova mostra sulla sostenibilità che copre un'area di 1.000 metri quadrati e dà ai visitatori la possibilità di saperne di più sui veicoli elettrici e su come un approccio coerente all'economia circolare può ridurre le emissioni di CO2 relative alla produzione:l'area resterà aperta 17 mesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie