Renault 5 Turbo3, icona in versione restomod da 400 CV

Pensata da Legende Automobiles riporta in scena gli anni Ottanta

Redazione ANSA MILANO

All'insegna del 'restomod' torna in scena anche un classico degli anni Ottanta, la Renault 5 Turbo.
    L'idea è quella venuta a Legende Automobiles che si è messa al lavoro per reinterpretare in chiave moderna una delle auto che ha segnato un periodo ormai lontano delle quattro ruote, così come un'epoca del Motorsport. Il concetto alla base del progetto è stato quello di conservare quanto più possibile del DNA della R5 Turbo, che si è trasformata in R5 Turbo 3, integrazione moderna di una R5 originale a tre porte.
   

In particolare, la carrozzeria personalizzata e fatta a mano è prevalentemente in fibra di carbonio per mantenere il peso basso ed è stata allargata anche per montare ruote anteriori di dimensioni più grandi, da 16 pollici e 17 pollici, disponibili in due differenti disegni. Per la R5 T3 di Legende Automobiles le novità riguardano anche l'illuminazione, ora non più secondo la vecchia scuola, ma aggiornata ai LED. Al posteriore, uno spoiler sul tetto che mette ulteriormente in risalto i montanti.
    Particolare è anche il diffusore posteriore con doppio terminale di scarico, che vuole rendere omaggio al design di Renault. La Turbo 3 ha poi un assetto ribassato e utilizza una sospensione a doppio braccio oscillante all'anteriore e al posteriore, con un chiaro riferimento alla R5 Maxi Turbo da corsa.
    Se all'interno la Renault 5 Turbo 3 di Legende Automobiles mantiene l'essenzialità dell'abitacolo originario, ma aggiornata con quadro strumenti completamente digitale che sostituisce i quadranti analogici, ci sono anche un climatizzatore automatico bi-zona e i sedili ultrasottili con tanto di generoso supporto laterale e una cintura da corsa. Dietro, la gabbia di sicurezza posizionata sopra il vano motore che ospita un quattro cilindri da 400 CV.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie