Dacia Duster, nuova generazione resta fedele a Dna del brand

Arriva a settembre: design rivisto, motori eco e più dotazioni

Redazione ANSA ROMA

Presentato nel 2010 il Dacia Duster ha rivoluzionato il segmento dei suv e con oltre 1,9 milioni di unità vendute ha contribuito al successo della marca del Gruppo Renault, diventando anche dal 2019 il leader europeo della sua categoria nelle vendite a privati. La nuova generazione di questo syv - che arriverà a settembre in Italia - resta fedele al suo Dna facendone il compagno ideale nella vita quotidiana, ma anche delle avventure e dei lunghi viaggi.
    Il design evolve soprattutto a livello dei fari e della calandra, per conferirei una personalità ancora più incisiva ma anche per incrementare l'efficienza e quindi ridurre le emissioni di CO2. in nuovo Duster l'aerodinamica è infatti migliorata con lo stile grazie alla attenta progettazione nella galleria del vento dello spoiler posteriore e dei nuovi cerchi in lega da 16 e 17 pollici.
   

Grazie a numerose altre ottimizzazioni relative alla CO2 (come i nuovi cuscinetti delle ruote, le caratteristiche dei pneumatici e fari Led che assorbono meno corrente) che si sommano al migliorato coefficiente di resistenza aerodinamica (SCx) nuovo Duster offre ora un riduzione fino a 5,8 g/km di CO2 nella versione a quattro ruote motrici.
    Per nuovo Duster sono stati scelti i codici stilistici della più recente identità visuale di Dacia, che hanno fatto il loro debutto su nuova Sandero e nuova Sandero Stepway). I gruppi ottici anteriori sono dotati di luci diurne a forma di Y, uno stilema inedito da cui traggono ispirazione i rilievi 3D della nuova griglia della calandra cromata.
    Le luci diurne anteriori (di tipo EcoLed) e posteriori di Duster sono caratterizzate dalla nuova firma luminosa di Dacia e portano al debutto gli indicatori anteriori di direzione a Led.
    Questa tecnologia è utilizzata anche per gli anabbaglianti (con accensione automatica di serie) e per la luce della targa, con vantaggi per la viabilità e i consumi elettrici.
    Migliorata anche la vita a bordo: nuovo Duster è dotato di una consolle centrale rialzata con bracciolo scorrevole (presenta un vano portaoggetti chiuso da 1,1 litri e due prese USB a seconda del livello di allestimento), due sistemi multimediali con nuovo display da 8 pollici e sellerie inedite.
    L'equipaggiamento di serie comprende computer di bordo, accensione automatica dei fari e limitatore di velocità con comandi al volante retroilluminati. A seconda delle versioni sono disponibili: clima automatico con display digitale, cruise control con comandi al volante, sedili anteriori riscaldabili e sistema di accesso Keyless Entry.
    A richiesta Duster può essere dotato di Media Display (6 altoparlanti, radio DAB, connettività Bluetooth, due porte USB e funzione Smartphone Replication via cavo compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto) gestibile anche con riconoscimento vocale. Con Media Nav, il sistema multimediale si arricchisce invece della navigazione a bordo e della connettività wireless per Apple CarPlay ed Android Auto.
    L'interfaccia di Media Display e Media Nav comprende una sezione Veicolo che consente, in particolare, di accedere alle informazioni sulla guida economica oppure, nelle 4 ruote motrici, al sistema 4x4 Monitor con altimetro, inclinometro, angolo di beccheggio e bussola.
    Nella versione a 2 ruote motrici, nuovo Duster è dotato di serie di pneumatici ottimizzati CO2 (Green) che offrono una resistenza al rotolamento ridotta del 10%, mentre la variante 4x4 i pneumatici sono AllSeason conformi alla normativa 3PMSF.
    La gamma delle motorizzazioni è stata completamente rinnovata per conciliare piacere di guida e riduzione della CO2. Duster è disponibile con trasmissione automatica EDC a 6 rapporti con il motore TCe 150 e le due ruote motrici, mentre la versione ECO-G 100 dispone di un serbatoio Gpl con capacità aumentata di circa il 50%, ossia 49,8 litri.
    Nuovo Duster può essere ordinato in Italia con il Diesel dCi 115 Cv a 2 o 4 ruote motrici e con cambio manuale a 6 rapporti, e con i due benzina TCe 90 Cv a 2 ruote motrici con cambio manuale a 6 rapporti e TCe 150 Cv a 2 ruote motrici con trasmissione automatica EDC a 6 rapporti. Previsto anche il bifuel benzina-Gpl ECO-G 100 Cv a 2 ruote motrici con trasmissione manuale a 6 rapporti.
    Migliorata anche la dotazione di ADAS: Oltre al limitatore di velocità e all'ESC di ultima generazione proposti di serie e al cruise control con comandi al volante (in opzione, a seconda degli allestimenti) sono presenti il Blind Spot Warning, l'Assistenza al Parcheggio, il sistema Multiview Camera (con quattro telecamere), l'Assistenza alla Partenza in Salita e - nelle 4x4 - il Controllo Adattativo della Discesa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie