Mercedes GLS 63S AMG, 800 CV dopo la 'cura' Brabus

Con nuovo kit '800', capacità di SUV e prestazioni da supercar

Redazione ANSA MILANO

Una Mercedes GLS 63S AMG 4MATIC+ da 800 CV, dopo la cura Brabus. Una delle ultime 'imprese' del preparatore tedesco è infatti stata quella di mettere le mani sotto al cofano del SUV che già di suo non lesina in prestazioni. Alla base dell'operazione, il 'pacchetto' Brabus 800 che ha permesso di combinare lo spazio e la versatilità di un SUV, con le prestazioni di un'auto sportiva.

In particolare, gli ingegneri Brabus hanno aggiornato il V8 biturbo da 4 litri del modello top di gamma dell'attuale generazione GLE, modificandone anche la configurazione dei due turbocompressori. Riprogrammata anche la mappatura dell'unità elettronica di controllo del motore per ricalibrare il controllo della pressione di sovralimentazione e ottimizzare ulteriormente la potenza erogata. Il tutto, senza compromettere la 'durata' del motore, motore per cui sono stati effettuati test approfonditi sia sui banchi prova, quanto su pista e su strada.
    Il risultato ottenuto è stato quello di un aumento complessivo di potenza di 185 CV, oltre ad un incremento di coppia di 150 Nm. Le prestazioni sono da vera supercar, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi e una velocità massima limitata elettronicamente a 280 km/h. Inoltre, Brabus offre il sistema di memoria opzionale #Brabus, che può disattivare in modo permanente il sistema di start-stop automatico standard. A 'condire' il tutto contribuisce anche il sistema di scarico sportivo in acciaio firmato dal preparatore tedesco, con alette di scarico regolate elettronicamente e che ottimizza le prestazioni del motore, enfatizzando le 'note' del V8. Questo sistema rende possibile una gestione attiva del suono direttamente dal posto di guida, tramite un pulsante che permette di passare dalla modalità Sport a una più moderata modalità Coming Home.
    Non solo sul motore, però, si sono concentrate le attenzioni di Brabus. Numerose sono infatti le modifiche apportate all'esterno, grazie ad un kit aerodinamico appositamente studiato, tra una nuova calandra, paraurti ridisegnato e prese d'aria più grandi. Al posteriore, invece, spicca il grande diffusore in fibra di carbonio. L'assetto è stato ribassato grazie a nuove sospensioni e i cerchi sono stati portati a 24 pollici. All'interno dell'abitacolo, poi, Alcantara e pelle a profusione. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie