Porsche 718 Spyder 2.0, nuovo modello su misura per la Cina

Motore 4 cilindri 300 Cv 'poco' tassato con equipaggiamenti top

Redazione ANSA ROMA

Porsche adatta la sua offerta in Cina, il suo principale mercato mondiale, con un modello 'su misura' che non supera i 2 litri di cilindrata e quindi è soggetto ad una tassazione meno elevata. Lo fa intervenendo sulla gamma 718 che è l'auto sportiva preferita in quel Paese e che nel 2020 ha visto crescere del 50% le sue immatricolazioni, adottando per la variante Spyder un 4 cilindri 2 litri da 300 Cv abbinato ad un cambio PDK a sette rapporti, in sostituzione del più 'tassato' boxer 6 cilindri 3 litri.

Con questa motorizzazione la 718 dispone di 380 Nm di coppia a partire da 2.150 giri e può accelerare - in combinazione con lo Sport Chrono Package - da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi e raggiungere, in assenza di limiti, i 270 km/h di velocità massima, valori che descrivono comunque la sportività di questo modello. La carrozzeria è identica a quella della 718 Spyder venduta negli altri mercati, ad eccezione degli scudi paraurti che provengono dai modelli GTS. Il telaio è Boxster standard, quindi diverso dalla configurazione progettata da Motorsport che è presente nella Spyder altrove. Immutato il tetto pieghevole manuale che trova posto, una volta ripiegato, sotto il coperchio posteriore a doppia carenatura.
Per il debutto della 718 Spyder 2.0 - che è stata lanciata la settimana scorsa al Salone di Shanghai - Porsche ha previsto per la clientela cinese anche una verniciatura davvero particolare, il Frozen Berry Metallic che era stato introdotto con la Taycan e che è ora disponibile nelle 718 anche in aree diverse dalla Cina.
Grazie alla tassazione più contenuta, la versione 2.0 è disponibile in quel marcato a partire da 738mila yuan, cioè il corrispettivo di 94.670 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie