ANSAcom

ANSAcom

Pirelli, ricerca e innovazione con Politecnico di Milano

Siglato proseguimento di accordo 'Joint Labs' per altri tre anni

Milano ANSAcom

Ricerca e innovazione tecnologica continua dei pneumatici, sono gli ingredienti dell'accordo 'Joint Labs' tra Pirelli, Politecnico di Milano e Fondazione Politecnico, per il quale è stato siglato il proseguimento. A 10 anni dalla prima firma, infatti, le parti chiamate in causa hanno deciso di estendere la collaborazione per altri 3 anni, con nuovi sfidanti obiettivi e strumenti innovativi. Vengono ora coinvolti anche il simulatore statico, installato nel centro R&D di Pirelli a Milano, e il simulatore dinamico nel Politecnico.
    Oltre ad approfondire le potenzialità degli ambienti virtuali, questa nuova fase dell'accordo, che prevede un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro, si concentra su due macro-filoni di ricerca: l'area dei Materiali, con lo sviluppo di soluzioni innovative e la modellizzazione dei processi di mixing, oltre all'area dello Sviluppo Prodotto e Cyber, con la simulazione statica-dinamica integrata e modelizzazione innovativa. In particolare sono 5 i dipartimenti dell'Ateneo Milanese coinvolti nelle attività previste dall'accordo (Meccanica; Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica; Matematica; Elettronica, Informazione e Bioingegneria; Ingegneria Civile e Ambientale) e i ricercatori saranno impegnati su differenti aree tematiche come Simulazione, Materiali, Sviluppo Prodotto e Cyber.
    Nel corso dei dieci anni dell'accordo di collaborazione tra Politecnico di Milano, Fondazione Politecnico e Pirelli, sono state generate 14 famiglie brevettuali depositate e una trentina di pubblicazioni di articoli su testate scientifiche internazionali, oltre a decine di interventi a congressi internazionali. Molti i temi che sono stati trattati e i risultati raggiunti nell'ambito delle prestazioni del pneumatico, del suo livello di sicurezza e di sostenibilità, grazie all'utilizzo di materiali avanzati individuati nell'ambito di questa collaborazione. In particolare, nel settore della chimica dei materiali sono stati attivati 15 assegni di ricerca per giovani laureati.
    "L'innovazione è il motore della nostra azienda - ha commentato Marco Tronchetti Provera, Executive Vice Chairman and CEO Pirelli - e poter contare su una rete con gli enti di ricerca e le università più avanzate al mondo, come il Politecnico, significa investire per raccogliere le sfide future della mobilità. L'attenzione a tutti gli aspetti legati alla sostenibilità, all'evoluzione dell'automazione, della virtualizzazione e della connettività sono priorità su cui siamo impegnati anche con il programma di attività dei 'Joint Labs'.
    La collaborazione con il Politecnico conferma il nostro impegno a rafforzare in Italia il cuore del know-how del nostro gruppo su queste aree". 

In collaborazione con:
Pirelli

Archiviato in


Modifica consenso Cookie