ANSAcom

ANSAcom

Ducati World Première, è tempo di Streetfighter V2 e V4 SP

Naked e 'cattive', sono i due nuovi modelli per il 2022

MILANO ANSAcom

Con il quarto episodio della Ducati World Première, nella gamma della casa di Borgo Panigale irrompono due nuove Streetfighter.

La famiglia si allarga infatti per il 2022 con l'introduzione di due nuovi modelli Streetfighter V2 e Streetfighter V4 SP, considerata quest'ultima il modello top di gamma della sua generazione. Tutti i dettagli riguardanti le due moto sono stati svelati nel corso del quarto episodio della web series, divenuta ormai appuntamento fisso del giovedì per gli appassionati e con la quale Ducati sta svelando tutti i suoi prossimi passi.
La prima delle due moto che ha fatto il suo 'debutto' seppur per il momento solo virtuale, è la Streetfighter V2, naked sportiva con tutto il carattere di una Ducati 'purosangue' e pensata in modo particolare per quei motociclisti che sono alla ricerca di una moto capace di coniugare il DNA sportivo della Panigale V2 con l'attitudine di guida e lo stile Streetfighter.

Il risultato, assicurano i tecnici di Borgo Panigale, è un modello intuitivo e facile da gestire, con la potenza giusta per garantire prestazioni entusiasmanti e il massimo del divertimento nella guida.
La moto è il prodotto della reinterpretazione della cosiddetta 'Fight Formula' di Ducati, questa volta applicata alla Panigale V2, spogliata delle carene ed equipaggiata con manubrio alto e largo. Il peso a secco è di 178 kg e il motore è il Superquadro da 955 cm3 con 153 CV, controllati da un pacchetto elettronico di ultima generazione. Il design è essenziale e riprende gli elementi stilistici principali della Streetfighter V4, a cominciare dal proiettore anteriore che richiama la firma a V tipica delle sportive Ducati ed è ispirata alla celebre espressione del Joker.

Elemento portante di tutta la meccanica è il motore Superquadro ereditato dalla Panigale V2. L'ergonomia, invece, mette al centro il pilota ed è focalizzata sull'utilizzo stradale con il giusto mix tra sportività e comfort. Il manubrio in alluminio alto e largo sostituisce i semimanubri della Panigale V2.

La sella è più più larga e ha una nuova imbottitura che la rende più confortevole, mentre le pedane sono state riposizionate per aumentare il comfort. La posizione di guida che deriva da queste modifiche consente al pilota un grande controllo nella guida sportiva, ma al tempo stesso di non affaticarsi nell'utilizzo quotidiano. La Streetfighter V2 sarà disponibile nelle concessionarie della rete Ducati a partire dal mese di dicembre 2021, nella colorazione Rosso Ducati con cerchi neri.

Alla famiglia delle 'nude' dal DNA sportivo si è aggiunta oggi anche la Streetfighter V4 SP, proposto in versione numerata e contraddistinto dalla sigla 'SP' (Sport Production) che richiama alla sua indole 'corsaiola'. Considerata la naked di Borgo Panigale più adrenalinica di sempre, la V4 SP ha una dotazione tecnica che combina la già citata 'Fight Formula' con le specifiche 'SP', con l'effetto di migliorare ulteriormente il rapporto potenza/peso della Streetfighter V4 S, che era già il migliore della categoria, e rendendo la moto ancora più efficace nella guida su strada e in pista.

La livrea 'Winter Test' è stata creata dal Centro Stile Ducati ispirandosi alle moto Ducati Corse impiegate nei test pre-stagionali dei Campionati MotoGP e SBK, tra nero opaco e finiture in carbonio, accenti rosso acceso e la brillantezza del serbatoio in alluminio spazzolato a vista. Il cuore della moto è il Desmosedici Stradale da 1103 cm3 con 208 CV, capace di erogare una coppia di 123 Nm a 9,500 giri/minuto.

La Streetfighter V4 SP sarà disponibile in configurazione monoposto nella livrea Winter Test e sarà ordinabile presso le concessionarie della rete Ducati a partire da gennaio 2021.

 

In collaborazione con:
Ducati

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie