ANSAcom
ANSAcom

Citroen C5 X, dna grand routier per famiglie terzo millennio

Sospensioni e confort per viaggiare. PureTech 130 e Phev 225

ROMA ANSAcom

  Citroën, dagli Anni '60 in poi si è fatta conoscere ed apprezzare nei segmenti 'alti' per generazioni di grandi stradiste, modelli capaci di u nire prestazioni, tenuta di strada e comodità che sono prerogative indispensabili per far affrontare in totale tranquillità itinerari di viaggio altrimenti proibitivi per le altre automobili contemporanee.
  

  Una tradizione di creatività tecnologica, di attenzione ai bisogni del guidatore e dei passeggeri e di straordinaria capacità di innovare che - anno dopo anno, evoluzione dopo evoluzione - si è ora concretizzata in C5 X, la nuova ammiraglia che rinnova il segmento delle grandi stradiste.
    Lo fa con un design originale che è, afferma la Casa del Double Chevron, perfetta e funzionale sintesi fra berlina e station wagon, una proposta innovativa nella più pura tradizione delle grandi automobili Citroën. Disponibile con motorizzazione PureTech 130 S&S EAT8 e con quella ibrida plug-in 225 Cv, esprime modernità, status e innovazione, per soddisfare coerentemente le aspettative dei clienti di questo segmento così come quelle di coloro che provengono dal segmento dei suv.
    Il design di C5 X è forte, robusto e valorizzante. Colpisce immediatamente perché innova i codici del segmento D con una silhouette decisa. L'ampio portellone posteriore, per offrire in una berlina la funzionalità di una wagon, si combina con elementi di design tipici dei suv per dar luogo a una forma del tutto nuova ed audace, con un'attenzione particolare all'aerodinamica e - al tempo stesso - alla spaziosità dell'abitacolo.
    Cofano lungo, linee fluide e aerodinamiche, linea di cintura alta e ruote di grandi dimensioni conferiscono a Citroën C5 X importanza, status e dinamismo. Si riconoscono elementi che richiamano alcuni modelli che hanno segnato la storia delle ammiraglie del Double Chevron, reinterpretati però secondo i canoni della contemporaneità.
    Alta e ben piantata sulla strada, grazie alle ruote di grande diametro da 720 mm con pneumatici da 19 pollici e alla maggiore altezza da terra rispetto a una tradizionale wagon Citroën C5 X permette una posizione di guida che domina strada e traffico, per una maggiore sicurezza e visibilità. In funzione del passo di 2.785 mm - che si riflette nell'eccellente abitabilità anche per i passeggeri posteriori - C5 X ha dimensioni esterne generose, con una lunghezza di 4.805 mm, una larghezza di 1.865 mm e un'altezza di 1.485 mm, valori che la collocano nel cuore del segmento D. C5 X innova - come hanno fatto le sue antenate grandes routieres - il modo di viaggiare. Questa volta con l'introduzione, in anteprima mondiale, delle sospensioni attive Citroën Advanced Comfort che esaltano l'impressione di muoversi su un tappeto volante, una sensazione intimamente legata alla storia della marca. C5 X propone anche uno spazio interno stile lounge che offre la comodità dei sedili combinata con un'abitabilità senza pari, soprattutto in seconda fila.
    Nella versione ibrida plug-in, con l'ë-Confort che deriva dal potersi muovere in modalità elettrica nel quotidiano, C5 X amplifica ulteriormente la sensazione di serenità a bordo.
    Benessere che deriva anche da tecnologie all'avanguardia che semplificano l'uso di C5 X, come l'Extended Head Up Display e una serie di aiuti (Adas) che migliorano la serenità di guida del conducente come l'Highway Driver Assist, o il nuovo sistema di infotainment con touchpad da 12 pollici HD, Natural Voice Recognition e un display personalizzabile tramite widget, proprio come su un tablet.
    I prezzi partono dai 34.200 euro della C5 X PureTech 130 a benzina in versione Feel Pack per arrivare ai 51.150 euro della C5 X Hybrid 225 ë-EAT8 con allestimento Shine Pack. b

In collaborazione con:
Citroën

Archiviato in


Modifica consenso Cookie