Renault Mégane E-tech Plug-in Hybrid, due auto in una

Elettrica in città, termica in viaggio. Consumi ridottissimi

Francesco Fabbri ROMA

Viaggiare a lungo senza alcuna angoscia di ricarica, muovendosi in città per lo più in elettrico e consumando il minimo di carburante sulle lunghe percorrenze. Tutto possibile con la gamma di motori E-tech di cui Renault ha dotato ampia parte della sua gamma. ANSA Motori prosegue il suo viaggio con questa nuova generazione di propulsori al volante di una Mégane Plug-in Hybrid berlina, con allestimento RS line.
    L'architettura del gruppo motopropulsore della motorizzazione E-Tech ha basi in comune con quella delle monoposto di Renault F1 Team: un motore termico associato a due motori elettrici e una batteria centrale. Questa architettura è accoppiata a una trasmissione multimode con innesto a denti e priva di frizione.
  

  L'avviamento è al 100% elettrico e gli strappi di accelerazione sono significativamente ridotti nel cambio marce, a tutto vantaggio del comfort di guida e delle performance in accelerazione.
    La batteria da 10,4 kW posizionata posteriormente garantisce circa 50 km in elettrico puro (circuito WLTP), che aumentano di un buon 30% in città. Dotata di due motori elettrici, una batteria di trazione e una trasmissione smart, la vettura sfrutta al meglio entrambe le fonti di energia disponibili (elettrica e termica), per offrire piacere di guida e valori record di emissioni di CO2. Ai due due motori elettrici è affiancato il quattro cilindri da 1,6 litri per una potenza combinata di 158 Cv e una coppia di 144 Nm.
    In caso di sorpassi o improvvise accelerazioni, la risposta è sempre adeguata anche se si nota un po' di trascinamento.
    D'altra parte è una vettura che non nasce per fare le corse, ma per spostarsi in tutta affidabilità e con entrambi gli occhi al contenimento delle emissioni e ai consumi, davvero da utilitaria.
    Mégane è totalmente duttile anche nelle modalità di guida: totalmente elettrica, sportiva oppure e-pulse, che consente il dosaggio più saggio fra prestazioni e bassi consumi. Sfruttando al meglio il cambio automatico, dotato anche di una posizione che potenzia la rigenerazione, si percorrono agevolmente 20 km per litro di carburante.
    Oltre alla motorizzazione di derivazione Formula Uno, di cui s'è detto, a colpire favorevolmente sono il feeling di guida e il comfort a bordo. Silenziosissima, sempre, non solo in elettrico, colpisce per la qualità dei materiali, la cura nell'assemblaggio e l'insonorizzazione a bordo da brand premium.
    Vero è che dal 2022 arriverà il nuovo modello, totalmente elettrico, presentato allo scorso salone di Monaco. Ma l'allestimento Rs Line della vettura oggetto della nostra prova, arricchito con il pacchetto opzionale di adas, non lascia davvero spazio a ulteriori desideri. Il look esterno è da sportiva, con tanto di doppio scarico e dettagli corsaioli, mentre il restyling più recente ha apportato modifiche agli interni, dotato di schermo da 10,2 pollici e sistema infotainment con display da 9,3 pollici.
    Gli ingombri, tutto sommato contenuti - misura 4.358 mm di lunghezza, 1.858 di mm larghezza e 1.452 mm altezza - consentono un passo di 2.669 mm che lascia buono spazio a bordo, anche per i passeggeri.
    Il prezzo, infine: Mégane E-tech Plug-in Hybrid RS Line, con gli accessori di cui la vettura oggetto della nostra prova è dotata, sfiora i 41mila euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie