Stellantis: nasce rete globale con partner per l'innovazione

Oltre 1.000 tra istituzioni pubbliche, centri ricerca e atenei

Redazione ANSA TORINO

Stellantis crea un network per collaborare con ricercatori, scienziati e ingegneri di tutto il mondo in una delle più grandi reti di innovazione cooperativa per accelerare lo sviluppo e l'adozione di tecnologie all'avanguardia. Lo scopo è aiutare l'azienda a raggiungere gli obiettivi del piano Dare Forward 2030, come l'azzeramento delle emissioni nette di carbonio entro il 2038.
    Forte di oltre tre decenni di collaborazioni con centri di ricerca e sviluppo, istituzioni pubbliche, accademie e altri stakeholder, Stellantis capitalizza la propria esperienza - spiega una nota - creando uno dei più grandi e ampi ecosistemi collaborativi al mondo, che oggi conta 164 progetti in corso e oltre 1.000 partner. Si tratta di iniziative che possono combinare finanziamenti pubblici e privati per ricercare soluzioni alle sfide più complesse della mobilità globale.
    Insieme, Stellantis e le sue numerose partnership stanno definendo la roadmap comune verso una più avanzata libertà di mobilità.
    "Affrontare la complessità della mobilità di domani richiede innovazione. L'approccio aperto, basato su un ecosistema collaborativo globale incentrato sulle questioni tecniche più complesse, ci consente di far progredire le nostre conoscenze e di concentrarci sulla ricerca pre-competitiva, che può avere un impatto positivo sul mondo della mobilità" spiega Ned Curic, chief Technology Officer di Stellantis. "Siamo più forti e creativi quando lavoriamo insieme, soprattutto quando uniamo le forze con alcuni dei migliori partner e ricercatori del mondo. Questo spirito pionieristico è fondamentale per rendere Stellantis un'azienda tecnologica riconosciuta in tutto il mondo. Inoltre, è ciò che ci consente trovare risposte innovative alle sfide tecniche. Risposte che, a loro volta, vanno a beneficio dei nostri clienti, della nostra azienda e della società". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie