Mercato mezzi trainati, -17,4% vendite in aprile

Unrae, calo drastico annulla crescita primo trimestre

Redazione ANSA TORINO

Il mercato di rimorchi e semirimorchi, che a inizio anno aveva mostrato segnali positivi, registra ad aprile una caduta a doppia cifra rispetto allo stesso mese del 2021 (-17,4%), in linea con il trend delle immatricolazioni dei veicoli industriali. Il calo drastico - spiega l'Unrae - annulla di fatto la crescita accumulata dal comparto nel primo trimestre 2022: dall'1 gennaio sono stati immatricolati 5.473 rimorchi e semirimorchi contro i 5.424 del primo quadrimestre del 2021 (+0,9%).
    "I dati di aprile, che confermano la situazione di profondo rosso in cui versa attualmente il comparto dei veicoli trainati, sono purtroppo inequivocabili e mostrano tutte le difficoltà del mercato", commenta Paolo A. Starace, presidente della Sezione Veicoli Industriali dell'Unrae. "Va ricordato ancora una volta che le immatricolazioni attuali riguardano ordini precedenti alla crisi ucraina e ai recenti aumenti dell'inflazione - osserva Starace - e proprio per questo motivo gettano un'ombra molto pesante sui restanti mesi dell'anno".
    L'Unrae esprime, inoltre, forte preoccupazione per la perdita di efficacia dei sostegni pubblici al settore dell'autotrasporto. "Auspichiamo che, all'interno delle misure per il rinnovo del parco circolante, possa ricoprire un ruolo rilevante anche il settore dei rimorchi e semirimorchi - conclude Starace - in quanto elemento essenziale per il miglioramento della sicurezza delle nostre strade". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie