Pininfarina: Angori 'buon inizio, invertito corso 2020'

Acquisiti da gennaio 44 nuovi clienti, maggior parte auto

Redazione ANSA

"L'anno è iniziato abbastanza bene, i numeri lo dimostrano. Abbiamo invertito completamente il corso degli eventi rispetto all'anno scorso, tra più difficili vissuti di recente dall'azienda. Questo è un buon viatico. Ci sono segnali incoraggianti in varie parti del mondo, soprattutto Asia, Cina e area del Pacifico, ma anche negli Usa, mente l'Europa ha luci e ombre, scarsa visibilità". Lo ha detto Silvio Pietro Angori, amministratore delegato della Pininfarina, in occasione dell'inaugurazione della mostra La forma del futuro per i 90 anni (+1) della storica azienda torinese. "Tutti cercano di traguardate il trimestre, sono alle prese con la ripartenza che si spera arrivi. Sono moderatamente ottimista. Le campagna vaccinali sono centrali per la ripartenza economia in senso lato", ha spiegato Angori. "Negli ultimi sei mesi sembra paradossale ma abbiamo acquisito 44 clienti, pochi asiatici e molti europei È un segnala incoraggiante. Sono due terzi dell'automotive, altri dell'architettura, altri ancora dell'industrial design". Per Angori "le prospettive sono incoraggianti, ma mi preoccupa non poter pianificare per il medio lungo periodo. Ci muoviamo da un trimestre all'altro". Angori ha ricordato, infine, "la decisione dolorosa" di chiudere la divisione Engineering: "ci siamo adoperati in tutti i modi, con il supporto delle parti sociali e delle istituzioni per aiutare i 135 lavoratori. Solo 28 non sono stati ancora ricollocati, ma siamo fiduciosi di farlo nei prossimi mesi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie