Ducati, in Australia apre a Sidney e Melbourne

Nuovi punti vendita consolidano la presenza nel Paese

Redazione ANSA MILANO

Alla strategia di espansione globale di Ducati si aggiungono due nuove concessionarie in Australia. Con l'inaugurazione dei punti vendita di Sidney e Melbourne, la casa di Borgo Panigale segna due nuovi passi dopo l’istituzione della filiale Ducati Australia and New Zealand nel 2020. I due significativi investimenti seguono lo sviluppo e la crescita positiva della casa motociclistica italiana nel paese, dove il brand, nel 2021, ha messo a segno un rialzo di vendite del 50% rispetto all’anno precedente.

Ducati Sydney e Ducati Melbourne West sono i nuovi punti di riferimento per gli appassionati e i motociclisti australiani, storicamente legati alla casa motociclistica italiana anche per l’origine di alcuni dei più grandi campioni Ducati come Casey Stoner, Troy Bayliss e Troy Corser. Entrambe le nuove aperture si appoggiano a realtà locali già consolidate, come Preston Motor Group, a Melbourne, che è uno degli storici rivenditori di autoveicoli in Australia. A Sidney, la partnership di Ducati è invece con Autosports Group, con oltre 50 punti vendita a livello nazionale e collettore di marchi automobilistici di prestigio tra cui anche Audi, Lamborghini e Bentley.

Gli showroom delle due concessionarie hanno ampio spazio dedicato all’intera gamma Ducati e Scrambler, insieme all’area destinata alla collezione Ducati Apparel e agli accessori Ducati Performance. Uno staff di tecnici qualificati e formati direttamente a Borgo Panigale è invece a disposizione nelle officine all'avanguardia per l'assistenza post vendita e le riparazioni. Ducati Melbourne West e Ducati Sydney si aggiungono alla rete vendita globale della casa motociclistica che nel 2022 ha già visto l'apertura di oltre 15 nuove concessionarie e conta 795 dealer in oltre 90 paesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie