Citroën highway driver assist, per un viaggio in sicurezza

Il conducente delega parzialmente la guida alla vettura

Redazione ANSA ROMA

Una vacanza indimenticabile parte anche da un bel viaggio, rilassante e sicuro. E in tema di sicurezza, per aumentare il comfort di bordo, arrivano a sostegno dei conducenti una serie di sistemi di assistenza alla guida capaci di intervenire all'occorrenza fornendo un supporto concreto nelle situazioni più disparate.
    A bordo della gamma Citroën è stato introdotto, tra i vari dispositivi disponibili, anche il sistema Highway Driver Assist, che gestisce autonomamente velocità e traiettoria della vettura, mantenendo il veicolo all'interno della corsia di marcia.
    È una funzione di assistenza di guida semi-autonoma di livello 2 disponibile su C5 Aircross e su nuova C4 anche in versione full electric.
    In particolare, con questo dispositivo il conducente delega parzialmente la guida alla vettura, in modo da poter ridurre lo stress al volante e potersi concentrare sulla strada.
    Il sistema che comanda questa funzione si basa su una videocamera di bordo che riconosce le linee continue e tratteggiate della strada. Durante la guida, analizza le immagini catturate trasformandole in dati da analizzare.
    Questo sistema associa il regolatore della velocità adattivo con funzione Stop & Go all'avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, con l'obiettivo di mantenere automaticamente il veicolo all'interno della corsia, gestendo velocità e traiettoria. Il sistema agisce su acceleratore, freno e sterzo, con velocità da 30 km/h a 180 km/h.
    Al conducente è consentito regolare la distanza con il veicolo che precede, scegliendo tra 'vicino' oppure 'lontano' in alternativa a 'normale' e poi attivare l'avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata. Il sistema registra la posizione dell'auto in carreggiata (al centro, sulla sinistra o sulla destra, in base alle abitudini di guida), e il conducente non deve più gestire la velocità o la traiettoria perché sarà il veicolo a farsi carico di queste funzioni.
    L'abbandono del volante induce inoltre un avviso, proprio con l'obiettivo di salvaguardare lo stato di allerta del guidatore.
    Il conducente può riprendere la guida in qualunque momento, disattivando l'avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, agendo sul volante, oppure frenando.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie