Mercedes, guida autonoma livello 3 su EQS: arriverà nel 2022

Test sul circuito prove di Immendingen

Redazione ANSA ROMA

Giocare a Tretris in tutta sicurezza mentre si è al volante oppure pensare a rilassarsi magari godendosi un bel massaggio quando il traffico in autostrada è paralizzato? Un sogno futuristico che sta per diventare realtà per il mercato; per il centro prove di Mercedes a Immendingen lo è già. Sarà ordinabile sul mercato dal prossimo anno la EQS con guida autonoma di livello 3, in pratica un'evoluzione tecnologica della nuova versione di EQS lanciata dalla casa di Stoccarda una manciata di settimane fa. Uguale alla nuova EQS è riconoscibile, esteticamente una calandra differente con un Lidar integrato e un'antenna Gps ad alta precisione.
    All'interno la vera differenza si identifica immediatamente sulla corona del volante che sfoggia due tasti col quale attivare il sistema di guida automatica capace, al momento, di funzionare solo su alcune strade (come autostrade ad esempio) e fino a 60 km/h.
    "Testiamo il funzionamento della guida autonoma sul circuito di Immendingen simulando il traffico autostradale - spiega un ingegnere del team di collaudatori del marchio della Stella - Una volta schiacciato il pulsante al volante, si accende una luce blu, simbolo che l'auto sta guidando da sola".
    Sul circuito, simile ad un'autostrada tedesca a scorrimento veloce, vengono riprodotte imprevisti e situazioni più disparate in cui ci si imbatte quando si è alla guida: ostacolo improvviso, incidente, cambio di corsia del veicolo che precede non segnalato ma anche condizioni di emergenza come passaggio delle macchine delle forze dell'ordine e dei mezzi di soccorso.
    L'auto interviene tempestivamente, in ogni situazione prevista ed imprevista, consentendo all'ingegnere alla guida di chiacchierare in tutta libertà, distogliendo lo sguardo dalla strada, senza intervenire sul volante e sui pedali. Insomma, fa davvero tutto lei: provare per credere!.
    Il sistema si aggiorna in automatico con gli aggiornamenti over the air previsti dall'MBUX a bordo di EQS.
    Già dal 2016 con Mercedes me connect è possibile aggiornare il modulo di comunicazione e i dati cartografici "over the air".
    Nel 2018 è stata offerta la possibilità di aggiornamento per il sistema di Infotainment MBUX. Solo nel 2019 Mercedes-Benz ha eseguito quasi 3,7 milioni di aggiornamenti software gratuiti in tutto il mondo con questa modalità. Dal 2016 sono stati effettuati 6,3 milioni di aggiornamenti OTA dei dati di navigazione. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie