Auto: in 170 al via alla Targa Florio Classica

Dal 13 al 16 ottobre sulle strade delle Madonie

Redazione ANSA ROMA

Si disputerà dal 13 al 16 ottobre la Targa Floria Classica. La manifestazione assegnerà il Campionato italiano Grandi eventi. Saranno in 170 gli equipaggi che parteciperanno alla rievocazione della gara automobilistica più antica del mondo con la formula della regolarità fra vetture in gara e quelle fuori classifica. Ad organizzare la manifestazione, l'Automobil Club Palermo con il supporto dell'Automobile Club d'Italia e di Aci Storico. Quartier generale della gara sarà la sede del museo dei motori e dei meccanismi del dipartimento di Ingegneria dell'Università di Palermo, dove mercoledì 12 ottobre inizieranno le verifiche tecniche e da dove partiranno le vetture per le tappe previste.
    La prima prova si disputerà venerdì 14 con partenza da Palermo e vedrà gli equipaggi dirigersi all'autodromo di Pergusa per poi tornare verso il capoluogo passando per Floriopoli.
    Sabato la seconda prova con partenza da Palermo e passaggi sui circuiti storici delle Madonie e a Cefalù. Domenica, infine, si disputerà il Trofeo dei cento passi nel centro storico del comune di Cinisi per rendere omaggio alla memoria di Peppino Impastato ucciso dalla mafia nel 1978.
    Oltre alle vetture ammesse per la Targa Florio Classica, vale a dire quelle prodotte fino al 1977, parteciperanno anche quelle prodotte dal 1978 al 1990 per la Targa Florio Legend, le vetture Gt stradali prodotte dal 1991 per la Targa Florio Gran Turismo e le Ferrari prodotte dal 1991 per il Ferrari Tribute.
    In totale gli iscritti alla Targa Florio Classica sono 114 ai quali si aggiungono una sessantina di Ferrari. In lizza per il titolo italiano grandi eventi Gianmario Fontanella e Annamaria Covelli su Lancia Aprilia del 1939, Alberto Aliverti e Stefano Valente su BMW 328 Road-ster del '37, Giovanni Moceri e Valeria Dicembre su una Lancia Ardea del 1941, Francesco e Giuseppe Di Pietra sulla Fiat 508 C del '38, Antonino Accardo e Filippo Becchina sulla versione Balilla e Mario Passanante con Dario Moretti anche loro sulla Fiat 508 C Balilla ma del 1937.
    Tra i grandi piloti al via spicca Toine Hezemans, pluricampione olandese, due volte vincitore del campionato Etcc e che vanta sei partecipazioni alla 24 Ore di Le Mans, oltre al successo dell'edizione del 1971 della Targa Florio insieme a Nino Vaccarella, al quale è intitolata dall'anno scorso la Targa Florio Classica, su un'Alfa Romeo 33/3. Hezemans rappresenterà i colori della Scuderia Real Art on Wheels al volante di una Porsche 911 T. Al via anche il presidente di Automobile Club d'Italia Angelo Sticchi Damiani al volante di una Lancia Aurelia B24 del 1957.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie