Auto guida autonoma Unimore seconda a gara Indianapolis

Secondo dietro al politecnico di Monaco di Baviera

Redazione ANSA ROMA

Il team Euroracing, guidato dal Prof. Marko Bertogna di Unimore, è arrivato secondo nella finale della competizione tra università di tutto il mondo Indy Autonomous Challenge e ha segnato il giro più veloce mai registrato da un'auto a guida autonoma sulla pista di Indianapolis Nella finale della Indy Autonomous Challenge, la gara tra auto da corsa a guida autonoma che si è tenuta nel circuito Indianapolis Motor Speedway (IMS), mettendo a confronto le squadre di 21 università di tutto il mondo, il team Euroracing è arrivato secondo, dietro solo al TUM, il Politecnico di Monaco di Baviera.
    La squadra coordinata dal docente dell'Ateneo di Modena e Reggio Emilia ha visto sfumare per pochissimo il premio finale di 1 milione di dollari, a causa di una piccola modifica pre-gara, che ha portato al secondo premio da 100mila dollari. La macchina di EuroRacing ha infatti rallentato durante il giro finale intorno all'ovale, abbassando la velocità media e perdendo così perdendo così la prima posizione in classifica.
    Nei giri precedenti il team guidato dal Prof. Bertogna di Unimore si era assicurato il tempo sul giro più veloce mai registrato per un'auto autonoma sulla pista di Indianapolis: 139 miglia all'ora (223 km/h).
    La squadra Euroracing è composta da 10 ragazzi/e del laboratorio HiPERT Lab del Dipartimento di Fisica Informatica e matematica di Unimore e da studenti e studentesse delle università di Pisa, Zurigo e Varsavia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie