AsConAuto, Sincro Calabria a pieno regime da luglio

Ventiseiesimo consorzio ad unirsi all'associazione nazionale

Redazione ANSA MILANO

Con Sincro in Calabria si aggiunge un nuovo tassello ad AsConAuto. Il distretto Sincro in Calabria è infatti dal primo luglio pienamente operativo nella rete associativa come 26esimo consorzio in ordine temporale a fornire un servizio strutturato e ottimizzato, in una regione dove le distanze dalle concessionarie potrebbero scoraggiare l'autoriparatore intenzionato a usare ricambi originali. La consegna a domicilio effettuata da AsConAuto è in grado di eliminare la potenziale difficoltà di ritiro e di favorire la fidelizzazione di meccanici e carrozzieri.
    Attualmente sono circa 180 i clienti nella fase di avvio e nel prossimo futuro ne sono previsti almeno 300 in funzione dell'inserimento del terzo furgone in flotta. Due sono i logistici dedicati alle consegne e che sono preparati per fornire assistenza tecnica competente per una riparazione di qualità professionale. Al momento sono 12 le concessionarie con sede nella Regione che hanno aderito al consorzio Sincro Calabria e garantiscono, insieme, l'approvvigionamento di ricambi originali di 26 marchi automobilistici.
    "Siamo particolarmente soddisfatti - ha detto Roberto Scarabel, vicepresidente vicario di AsConAuto - di potere integrare la Calabria nella nostra rete ormai a copertura nazionale, dopo un anno estremamente difficile e di grande sofferenza per il nostro mercato. Il Sud Italia è così totalmente coperto, isole comprese, in una fase che si vuole di ripartenza. L'autoriparazione è un'attività essenziale per l'automobilista e la garanzia di un intervento di qualità e professionale, come quello fornito dalla nostra rete, resta una salvaguardia fondamentale per la sicurezza dell'automobilista, specie nel nostro Paese che ha un parco circolante tra i più vetusti in Europa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie