Peugeot 3008, trazione integrale Hybrid4 per viaggiare green

Sicurezza e della guidabilità anche con scarsa aderenza

Redazione ANSA ROMA

Il suv Peugeot 3008 porta in dote svariate novità sul fronte tecnico. Tra queste spicca senz'ombra di dubbio la trazione integrale che garantisce un'evoluzione di grande impatto sotto il profilo della sicurezza e della guidabilità anche in condizioni di scarsa aderenza del fondo stradale.
    La trazione integrale è in questo caso associata esclusivamente al sistema ibrido plug-in, che per il nuovo Peugeot 3008 è l'Hybrid4. Il motore a benzina PureTech turbo da 200 CV lavora in sinergia con i due motori elettrici, uno anteriore da 110 CV e uno posteriore da 112, per una potenza complessiva di sistema di 300 CV. Una potenza elevata che, grazie anche alla trazione integrale, può essere messa a terra in maniera efficace, come testimoniato anche dagli appena 5,9 secondi necessari per scattare da 0 a 100 km/h.
    Il guidatore ha la possibilità di selezionare la modalità di guida 4WD agendo sul selettore delle modalità di guida presente sulla console centrale. A questo punto, suv 3008 può sfruttare appieno i vantaggi della trazione integrale, usufruendo in particolare della gestione elettronica dei due motori elettrici, che garantisce in ogni frangente il giusto dosaggio di coppia e potenza massimizzando il grip sulla strada.
    In modalità 4WD la trazione è su tutte e quattro le ruote fino ad una velocità massima di 135 km/h e, se la batteria è sufficientemente carica, può viaggiare anche col solo utilizzo dei motori elettrici.
    La trazione integrale associata al sistema elettrificato comporta alcuni vantaggi. L'assenza di un tradizionale albero di trasmissione, infatti, riduce i pesi, abbatte i costi, minimizza gli attriti meccanici che comportano assorbimenti di energia, a tutto vantaggio della riduzione dei consumi e delle emissioni e garantendo prestazioni superiori.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie