Campania

Movida violenta: Di Fenza-Giaquinto, mettere freno a deriva

Moderati: misura colma, c'è rischio di provocare morti e feriti

(ANSA) - NAPOLI, 22 GIU - "Assistiamo da settimane a terribili scene di violenza nelle strade della movida a Napoli e in provincia. Lo scorso sabato a Pomigliano D'Arco abbiamo registrato l'ennesima rissa a colpi di bottiglie. L' episodio si va ad aggiungere a un'escalation di ferocia che si sta diffondendo a macchia d'olio nelle principali piazze della città e dell'intera area metropolitana. Ora è il momento di mettere un freno a questa deriva". Lo affermano, in una nota congiunta, Pasquale Di Fenza, capogruppo in Consiglio Regionale dei Moderati e Bruno Giaquinto, coordinatore regionale dei giovani Moderati.
    "La cosa più grave - continua la nota - è che spesso gli autori di questi gesti non hanno nemmeno compiuto la maggiore età. La misura è colma, non possiamo permetterci che queste risse degenerino e provochino feriti, se non addirittura morti. Server un controllo più capillare del territorio con presidii di polizia nei pressi di bar, locali e piazze di riferimento della movida. Piuttosto che credere esclusivamente nella politica della repressione bisogna educare i giovani alla cultura della pacifica convivenza per limitare il perdurare di questo degrado culturale che sta interessando le attuali generazioni", concludono Pasquale Di Fenza e Bruno Giaquinto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie