Terracciano, 'la formazione italiana è un modello'

'C'è una grande domanda di Italia nel mondo, anche nella scuola'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 NOV - "Il modello della formazione italiana è ricco di potenzialità, c'è una grande domanda" di Italia nel mondo. Lo ha detto l'ambasciatore Pasquale Quito Terracciano, direttore generale per la diplomazia pubblica e culturale della Farnesina, per l'evento conclusivo del Giornate della formazione italiana nel mondo. "'C'è sempre interesse per la formazione italiana ad ogni livello, dalla scuola primaria ai licei", ha sottolineato Terracciano, aggiungendo che l'iniziativa odierna serve a "fare una riflessione sulla nostra vasta rete", ed è un riconoscimento a "quanti si dedicano a questo in ogni angolo del globo".
    Le Giornate della Formazione Italiana nel Mondo, sottolinea la Farnesina, rappresentano il primo appuntamento istituzionale di sistema, un'occasione per confrontarsi e incontrarsi con tutti gli attori della rete, per disegnare lo stato dell'arte e proiettarsi verso direzioni future, nonché per celebrare e rafforzare il Sistema.
    L'iniziativa nasce dalla consapevolezza che l'istruzione e l'educazione italiana sono uno strumento fondamentale di diplomazia culturale e di soft power, e si fonda sulla centralità del modello educativo italiano per diffondere all'estero la conoscenza del patrimonio del nostro Paese, promuovere la sua lingua, la sua cultura e i suoi valori.
    Oggi si svolge l'evento conclusivo, durante il quale verranno presentati i risultati di cinque tavoli di lavoro in cui si sono riuniti i vari rappresentanti ed esponenti della rete, confrontandosi su temi scelti con l'obiettivo di definire un documento di visione sul ruolo dell'istruzione italiana nel mondo in una prospettiva futura. E' in agenda la partecipazione dei ministri degli Esteri e dell'Istruzione Antonio Tajani e Giuseppe Valditara. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA