Clima: protocollo intesa Mims-Mur per accelerare transizione

Cooperazione in ricerca e per la formazione di professionalità

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 GIU - Si rafforza la collaborazione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) e il Ministero dell'Università e della Ricerca (Mur) per accompagnare la transizione ecologica e digitale individuando le migliori soluzioni innovative e tecnologiche per le infrastrutture e i sistemi di mobilità. I Ministri Enrico Giovannini e Maria Cristina Messa - informa il Mims in una nota - hanno firmato un protocollo d'intesa che prevede una cooperazione congiunta in ricerca e formazione universitaria, dottorale e professionalizzante per favorire la transizione del comparto della mobilità e delle infrastrutture verso gli obiettivi europei di riduzione delle emissioni al 2030 e di decarbonizzazione al 2050, in linea con il Green Deal europeo e l'Agenda 2030 dell'Onu.
    "Per accelerare il cambio di paradigma verso lo sviluppo sostenibile nei settori delle infrastrutture e della mobilità, e in particolare per vincere la grande sfida incorporata nel pacchetto europeo 'Fit for 55', è essenziale il contributo della ricerca per individuare le soluzioni tecnologiche più innovative", ha spiegato il Ministro Giovannini. "La collaborazione tra Mims e Mur deve essere potenziata per agevolare la transizione ecologica e digitale - ha aggiunto il Ministro - soprattutto con la formazione di professionalità in grado indirizzarla e gestirla in modo efficace nei prossimi anni".
    "Per affrontare le sfide della sostenibilità il contributo delle competenze e della ricerca è fondamentale, in particolare nella scoperta di soluzioni tecnologiche innovative che consentano all'Italia di essere sempre più competitiva senza incidere negativamente sull'ambiente" ha detto il ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa. "In tutte le azioni del Pnrr sulla ricerca gestite dal MUR il vincolo di contribuire, per contenuti e risorse, alla transizione ecologica, è trasversale e tutti i progetti devono prevedere quote orientate in tal senso. Solo lavorando insieme e facendo sistema - ha concluso - raggiungeremo gli obiettivi fissati".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA