Onu, serve subito taglio profondo Co2 in tutti i settori

"Possiamo dimezzare le emissioni entro il 2030"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 04 APR - "Senza una riduzione immediata e profonda delle emissioni di Co2 in tutti i settori, limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi centigradi è impossibile.
    L'evidenza è chiara: il momento dell'azione è adesso. Possiamo dimezzare le emissioni entro il 2030 e abbiamo opportunità in tutti i campi, dalle città all'industria, all'agricoltura". Così l'Ipcc, gli scienziati dell'Onu esperti in cambiamenti climatici nell'ultimo rapporto diffuso oggi sulla "Mitigazione". "Abbiamo gli strumenti e il know-how necessari per limitare il riscaldamento globale", ha affermato il presidente dell'Ipcc Hoesung Lee.
    "I prossimi anni sono critici: limitare il riscaldamento a circa 1,5 gradi richiede il picco di emissioni globali di gas serra al più tardi entro il 2025 e che si riducano del 43% entro il 2030; anche il metano dovrebbe essere ridotto di circa un terzo" dicono gli scienziati avvertendo che "anche se faremo questo, è quasi inevitabile che supereremo temporaneamente questa soglia di temperatura ma potremo tornare al di sotto di essa entro la fine del secolo". Nel terzo volume sulla Mitigazione, che conclude il 6/o Rapporto di valutazione (la cui sintesi finale è attesa per settembre 2022), gli esperti avvertono che "la temperatura globale si stabilizzerà quando le emissioni di Co2 raggiungeranno lo zero netto". Il copresidente del gruppo di lavoro III dell'Ipcc Priyadarshi Shukla osserva che "avere le giuste politiche, infrastrutture e tecnologie in atto per consentire cambiamenti ai nostri stili di vita e comportamenti può portare una riduzione del 40-70% delle emissioni di gas serra entro il 2050 e migliorare la nostra salute e il nostro benessere". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA