Parchi: dall'Emilia-Romagna 5 milioni per le aree protette

I fondi si inseriscono in un programma triennale da 15 milioni

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 08 GIU - Arrivano dalla Regione Emilia-Romagna quasi cinque milioni per la salvaguardia delle aree protette e dei parchi naturali: risorse che si inseriscono nel più vasto programma triennale da 15 milioni i cui destinatari sono gli enti di gestione per i parchi e la biodiversità. Risorse che, secondo l'assessora regionale ai Parchi, montagna e forestazione Barbara Lori, rappresentano "un investimento per il futuro" e confermano "il ruolo centrale" delle aree verdi come "luoghi deputati a laboratori ambientali, di sostenibilità e custodi di habitat e biodiversità uniche".
    Finanziamenti in crescita rispetto agli anni scorsi, finalizzati a promuovere la cura per l'ambiente e il turismo ecosostenibile in una Regione la cui superficie protetta equivale al 16,3% del territorio, con 15 risorse naturali, 34 aree di riequilibrio ecologico, un parco interregionale, due parchi nazionali, 17 riserve statali e 158 siti della Rete Natura 2000.
    I fondi saranno così ripartiti: 3.817.193 il contributo per gli enti di gestione Emilia Occidentale, Emilia Centrale, Emilia Orientale, Romagna, mentre 705mila euro andranno al Parco regionale del Delta del Po e 160mila al Parco interregionale Sasso Simone e Simoncello. A questi finanziamenti saranno aggiunti altri 300mila euro, ripartiti tra i diversi enti, per la valutazione di incidenza nelle aree di Rete Natura 2000.
    Tra le iniziative previste il rilancio del percorso escursionistico Alta via dei parchi, con interventi mirati di manutenzione della segnaletica della rete escursionistica lungo i suoi 500 chilometri di crinale appenninico. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA