Iberdrola: salgono utili e investimenti, 42% su rinnovabili

Primo trimestre: 1,08 mld utile (+12%), 2,5 mld investimenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 12 MAG - Il gruppo energetico spagnolo Iberdrola nel primo trimestre del 2021 incrementa gli investimenti del 45%, a 2,5 miliardi di euro, e registra 1,08 miliardi di euro di utile netto rettificato (+12%). Lo rende noto l'azienda con un comunicato.
    Dell'investimento di 2,5 miliardi di euro (+45%) nel trimestre, il 92% è destinato alle reti (50%) e alle energie rinnovabili (42%). Stati Uniti, Spagna e Brasile rappresentano quasi l'80% degli investimenti totali.
    L'utile netto rettificato è cresciuto del +12%. Questo dato, che omogeneizza l'impatto straordinario della cessione di Siemens Gamesa nel primo trimestre del 2020, vale 1,08 miliardi di euro. L'utile netto è stato di 1,02 miliardi di euro, l'Ebitda si è attestato a 2,81 miliardi di euro (+2%).
    Iberdrola chiude il trimestre con 8.700 MW di rinnovabili in costruzione, dopo aver aumentato gli investimenti nel business del 29%: 4.600 MW eolici (2.600 MW offshore e il resto onshore); 2.800 MW fotovoltaici; 1.160 MW idroelettrici e 150 MW nello stoccaggio di batterie. Gli Stati Uniti rappresentano un terzo della capacità in costruzione, Spagna e Brasile un altro terzo, mentre il resto corrisponde a mercati europei come Portogallo, Francia e Germania, oltre che l'Australia. L'azienda accelera gli investimenti anche nelle reti, a 1,26 miliardi di euro, +65%.
    Negli ultimi 12 mesi, il numero di nuove assunzioni a livello di Gruppo ha raggiunto circa 6.000 persone nel mondo (2.500 dipendenti nel primo trimestre). Per il Presidente e CEO di Iberdrola, Ignacio Galán, "l'accelerazione degli investimenti ci permette di crescere ad un ritmo più veloce di quanto inizialmente previsto, mantenendo più di 30.000 posti di lavoro di qualità attraverso la nostra catena di approvvigionamento in Spagna". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA