Natixis, linee guida per transizione industrie inquinanti

Metodologia a sostegno sforzi 'brown industries'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 APR - Accompagnare e sostenere la transizione ecologica delle aziende ad alto inquinamento che producono oltre il 60% delle emissioni di CO2 attraverso la finanza e l'individuazione di linee guida per le strategie di transizione. A questo punta Natixis con il suo 'Brown Industries Transition', una nuova metodologia per valutare li profilo di transizione per le società candidate ai prossimi Transition & Sustainability-Linked Bonds.
    Le cinque leve per la decarbonizzazione di queste attività, spiega la società in una ricerca durata oltre due anni, sono la diversificazione, l'abbandono delle attività altamente inquinanti, la compensazione delle emissioni, la decarbonizzazione delle attività core, e l'integrazione di soluzioni a basso impatto ambientale dai fornitori Perché un prestito sia effettivamente utilizzato per la transizione ecologica occorre valutare la richiesta dell'azienda sulla base di quattro criteri: la volontà, la preparazione, l'ambizione e le azioni proposte per raggiungere lo scopo. La maggiorparte delle brown companies non è allineata con gli obiettivi di Parigi. C'è quindi la necessità di risistemare i portafogli degli investitori e i bilanci delle banche per riallineare le industrie brown parallelamente alla crescita drastica del pool di attività e asset green puri · Si cammina sul filo del rasoio perchè c'è un equilibrio e un giusto punto di incontro da trovare tra il transito nella "tolleranza", che accoglie piccoli miglioramenti e l' "ostracismo verde" che esclude e scoraggia gli sforzi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA