Ferrovie: De Micheli firma accordo per nodo Padova

Ministro, da intermodalità incremento +3,5% Pil

(ANSA) - PADOVA, 10 AGO - E' stato firmato questa mattina al Municipio di Padova l'addendum al Protocollo di intesa per la "Concretizzazione degli interventi e per l'avvio dei conseguenti approfondimenti funzionali e progettuali atti alla valorizzazione del nodo ferroviario di Padova" tra Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, Regione Veneto, Comune di Padova e Rete Ferroviaria Italiana e Fs Sistemi Urbani.
    A sottoscrivere il documento, la ministra Paola De Micheli, il presidente del Veneto Luca Zaia, il sindaco di Padova Sergio Giordani, l'amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile e l'amministratore delegato di Fs Sistemi Urbani, Umberto Lebruto, presenti anche l'amministratore delegato del Gruppo Fsi, Gianfranco Battisti e il prefetto vicario di Padova Raffaele Ricciardi.
    De Micheli ha sottolineato come Padova sia il simbolo di un nuovo approccio all'alta velocità e alla gestione delle stazioni ferroviarie: "La stazione non è più solo luogo di transito e sta diventando luogo di vita. Serve un'accelerazione nell'implementazione di tutti i sistemi ferroviari. Senza investimenti rischiamo di non recuperare deficit strutturali, e dobbiamo migliorare la circolazione delle merci e delle persone.
    Nelle aree toccate dallo sviluppo dell'intermodalità - ha concluso - si calcola un incremento del Pil pari al +3,5%".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie