Fase 3: Valle d'Aosta riprogramma 20 mln di fondi Ue

Priorità: sanità, imprese e lavoro

(ANSA) - AOSTA, 25 LUG - Sanità, imprese e lavoro: queste le tre priorità con cui la Valle d'Aosta riprogramma circa 20 milioni di euro di fondi europei, in risposta all'emergenza sanitaria del coronavirus. Lo schema di accordo tra il Ministero del Sud e la Coesione territoriale e la Regione è stato approvato dalla Giunta Testolin.
    Le risorse riguarderanno inanzi tutto l'emergenza sanitaria (7,7 milioni di euro), in particolare la rendicontazione di spese sanitarie e per il personale sanitario. In ambito economico, 6,3 milioni di euro saranno destinati a sovvenzioni a fondo perduto a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi. Infine 4,7 milioni di euro finanzieranno gli ammortizzatori sociali per i lavoratori dipendenti del settore privato.
    Inoltre, l'accordo "consentirà il riconoscimento alla Valle d'Aosta di una premialità fino a 5 milioni 700 mila euro di ulteriori, risorse Fsc, a valere sulla futura programmazione 2021/27, che permetterà di rafforzare la programmazione di medio-lungo periodo in interventi fondamentali per il territorio valdostano", spiega Luigi Bertschy, assessore regionale agli Affi europei. Esso verrà perfezionato nei prossimi giorni, anche in vista della seduta del Comitato interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe), prevista il prossimo 28 luglio, che delibererà l'assegnazione delle nuove risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie