Fase 3: bando Fesr anti-crisi da 6,5 mln

Previsto in autunno. Ne beneficeranno Pmi e politiche sanitarie

(ANSA) - AOSTA, 24 LUG - L'apertura, in autunno, di un bando anti crisi Covid da 6,5 milioni di euro con i contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) è stato deciso dal Comitato di sorveglianza del Programma Interreg V-A Italia-Svizzera, riunitosi in video conferenza. Ne fanno parte, per l'Italia, le Regioni Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia e Bolzano e i Cantoni Vallese, Ticino e Grigioni per la Confederazione elvetica.
    "I progetti - ha anticipato Luigi Bertschy, assessore agli Affari europei della Valle d'Aosta - mireranno a stimolare la ripresa economica sul territorio dopo il lungo lockdown con interventi negli ambiti della promozione delle attività delle piccole e medie imprese e delle politiche socio-sanitarie".
    Si tratterà del primo bando 'a sportello' organizzato dal Programma e non ci sarà un termine finale per il deposito delle proposte progettuali. Queste saranno analizzate e finanziate in ordine di presentazione.
    Nell'attuale periodo di programmazione 2014-2020, il Programma ha finanziato interventi tra soggetti italiani e svizzeri nell'ambito della promozione delle attività delle piccole e medie imprese, della gestione della risorsa idrica e del patrimonio ambientale e culturale, dei trasporti, delle politiche socio-sanitarie e del governo del territorio, per un totale di quasi 90 milioni di euro di contributi Fesr. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie