Lavoro: ripartono con modalità online chiamate pubbliche

Bertschy, al via in anticipo rispetto a limiti Stato

Ripartono le chiamate pubbliche con la sperimentazione di una nuova modalità telematica per i Centri per l'impiego. Lo comunica l'assessorato regionale alle Politiche del lavoro, sottolineando che è stata realizzata una nuova funzionalità della piattaforma informatica, in collaborazione con la società in house Inva spa, già in uso per le domande di cassa integrazione in deroga e per le misure economiche Covid-19, dedicata alle chiamate pubbliche su presenza.
    Le offerte di lavoro provenienti dalle Pubbliche amministrazioni, o enti pubblici ad esse equiparati, erano state interrotte a seguito delle misure restrittive."Siamo particolarmente lieti - commenta l'assessore Luigi Bertschy - di aver reso possibile l'utilizzo di questo importante strumento di selezione del personale in modalità telematica, risolvendo, in questo modo, sia le problematiche relative al distanziamento sociale, sia quelle amministrative legate all'afflusso dei candidati per la consegna a mano della domanda. Questa nuova procedura, tra l'altro, ci permette di ripartire con questo servizio in anticipo rispetto ai limiti temporali indicati dallo Stato, che rendono ancora non effettuabili le chiamate, con modalità tradizionali, sino al 17 luglio".
    Per facilitare la presentazione della domanda in forma telematica verranno messi a disposizione dei video tutorial che illustreranno la procedura di accreditamento al nuovo applicativo, la compilazione della domanda e la nuova normativa regionale delle chiamate pubbliche in vigore dal primo maggio 2020.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie