Accordo tra Inail e comitato paralimpico

Attivato sportello ad Aosta, Milena Bethaz tra testimonial

C'è la promozione del recupero funzionale del lavoratore infortunato attraverso lo sport al centro del protocollo - frutto di un'intesa nazionale - siglato tra la sede Inail di Aosta e la delegazione regionale del Comitato italiano paralimpico. Ogni terzo mercoledì del mese, nella sede Inail di corso Padre Lorenzo 18, è a disposizione uno sportello per informare sulle "attività sportive delle federazioni paralimpiche destinate alle persone con disabilità da lavoro e che opererà in stretta sinergia con un funzionario socio-educativo", ha spiegato il direttore Giuseppe Villani. Le discipline praticabili - "sci, curling, ciclismo, equitazione, pesistica, tiro al volo" - potranno aumentare con nuove affiliazioni alle federazioni paralimpiche. Tra i testimonial dell'iniziativa c'è la guardiaparco Milena Bethaz che, colpita da un fulmine nel 2000, pratica oggi la mountain bike: il 13 maggio al Salone del libro di Torino racconterà la sua storia nell'ambito della presentazione di una pubblicazione Inail. Per gli interessati ci saranno "cinque giornate di orientamento e 40 lezioni, in un massimo di due discipline sportive" e "senza costi per il lavoratore con disabilità", ha spiegato Villani.
    "E' un percorso che parte con l'obiettivo del recupero funzionale degli infortunati e può consentire alla persona di avere poi soddisfazioni a livello sportivo, anche non solo locale", ha aggiunto Michele Tropiano, delegato regionale del Comitato italiano paralimpico.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere