Valle d'Aosta

Oyace premia racconti di giovani scrittrici

Si conclude concorso 'Perché non TI racconti?, tema la pandemia

Sono Benedetta D'Alessandro, 14enne di Nus, con il racconto 'Il mio, anzi il miao lockdown', Camilla Pozzi, 14enne, di Legnano, con il racconto 'Scketh di pandemia e non solo' ed Elisa Mei, 13enne di Jovençan, con il racconto 'La pandemia dei panda?' le vincitrici del concorso letterario 'Perché non TI racconti?', indetto dal Comune di Oyace in collaborazione con la Commissione cultura della Biblioteca 'Aimé Chenal' e la Libreria Brivio con due ex equo.
    Dodici i racconti consegnati dall'amministrazione alla commissione, composta da Corrado Ferrarese, animatore culturale, Raffaella Giacomini, insegnante di scuola primaria e componente della commissione cultura della Biblioteca di Oyace, e Anna Petitjacques, insegnante di scuola primaria in quiescenza, che hanno provveduto a formulare le valutazione attribuendo i punteggi, sulla base dei criteri previsti dal bando di concorso.
    "La commissione ha rilevato un buon livello di testi pervenuti con riflessioni molto mature ed approfondite sulla situazione pandemica e sui riflessi che essa ha provocato.
    Vogliamo augurarci che, grazie anche a questo tipo di iniziative, si possa meglio interpretare lo stato d'animo dei nostri giovani, e che magari sia servito anche come sorta di sfogo", commenta la presidente della Commissione Gianna Lisitano.
    "Ringrazio sentitamente tutti per il lavoro svolto - sottolinea la sindaca Stefania Clos - Sono lieta del risultato complessivo del concorso. Il giudizio della commissione ci incoraggia a proseguire l'iniziativa, magari proponendo un altro tema che consenta ai giovani di esprimersi al meglio e a noi adulti di apprezzare le loro riflessioni e la loro fantasia, che ci stimolano a guardare il futuro con ottimismo''.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie