Valle d'Aosta

Oyace si arricchisce di due panchine letterarie

Una offre vista su vallata, altra su torre ottagonale Tornalla

Il Comune di Oyace si arricchisce di due panchine letterarie a forma di libro. Rientrano nel progetto più ampio di book crossing in omaggio a Gaia Zappia, giovane scrittrice scomparsa prematuramente.
    Entrambe si trovano nei dintorni della chiesa: una offre una vista sulla vallata mentre l'altra è rivolta verso la Tornalla.
    La torre a pianta ottagonale, insieme al Ponte della Betenda e a un aforisma di Paul Sweeney dedicato alla lettura, abbellisce una delle due panche.
    La seconda ha uno schienale con disegnato un libro e un arcobaleno e la seduta presenta un passaggio del libro scritto da Gaia Zappia.
    "Queste panchine, a forma di libro - commenta il sindaco di Oyace Stefania Clos - arricchiscono il capoluogo con l'intento di impreziosire non solo l'ambiente ma anche il percorso culturale avviato all'inizio dell'anno con il posizionamento de 'La Petite Maison de Gaia'". "Abbiamo optato per una panchina più istituzionale e una dedicata alla giovane Gaia , a cui sono dedicate le casette dei libri. Ora non possiamo fare altro che invitarvi a scoprire le panchine, cogliendo magari l'occasione per leggere un buon libro" conclude la prima cittadina.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie