Valle d'Aosta

A Giorgio Iotti cittadinanza onoraria Chamois

Ex primario San Matteo Pavia curò Paziente 1 Mattia Maestri

(ANSA) - AOSTA, 14 AGO - L'amministrazione comunale di Chamois ha conferito la cittadinanza onoraria a Giorgio Iotti, l'ex primario di Rianimazione del San Matteo di Pavia, che ha preso in carico il Paziente 1, Mattia Maestri, di Codogno, primo italiano a cui è stato diagnosticato il Covid-19.
    Il medico è un assiduo frequentatore della località turistica.
    "E' stata una sorpresa. Inaspettatamente ho ricevuto questa riconoscenza che mi ha lasciato senza parole'', commenta Iotti, che per avere lottato in prima fila contro il Coronavirus è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere della Repubblica, "ma questa cittadinanza mi commuove ancor più perché viene dal cuore". La motivazione richiama l'impegno al San Matteo di Pavia dove con il suo staff, Iotti è stato tra i primi in Italia a curare i pazienti affetti da Covid. "Si è distinto nella cura di malati Covid - si legge - in rilevanti strutture ospedaliere". A consegnare l'onorificenza il vicesindaco Mauro Torta: "Siamo onorati di ospitare un medico stimato e conosciuto per la sua professione. Per questo abbiamo pensato a questo piccolo gesto di riconoscenza".
    Iotti ricorda ancora il 20 febbraio 2020 quando, nottetempo, con l'ambulanza andò a recuperare il Paziente 1, in condizioni molto gravi, al Pronto soccorso di Codogno, dove era stato isolato. Con Mattia Maestri erano rimasti in isolamento i sanitari che gli avevano prestato le prime cure. "Dopo 48 ore - racconta Iotti - erano allo stremo delle forze. Decisero di non farsi sostituire per non contaminare i colleghi. Così abbiamo trasferito Mattia Maestri in ambulanza, a pancia in giù e intubato. Non immaginavamo che i casi si sarebbero moltiplicati". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie